Box office: Lincoln sorpassa Django, The Impossible a sorpresa sul podio

Continua il duello a distanza (ravvicinata) tra Django Unchained e Lincoln. Ma questa settimana, ad avere la meglio, è il biopic diretto da Steven Spielberg, che nell’ultimo weekend conquista il primo posto nella classifica dei film più visti in Italia con 1.549.814 di euro (media 3.400 euro in oltre 400 sale).

A tre settimane dalla sua uscita, lo spaghetti western di Tarantino scende così in seconda posizione. Ma la distanza con il kolossal storico superfavorito agli Oscar è davvero di pochi spiccioli, e nonostante abbia perso la vetta Django può comunque sorridere perché con l’incasso del weekend di 1,51 milioni di euro arriva ad un totale di 9,6 milioni superando così il precedente film di Tarantino, Bastardi senza Gloria,  che tre anni fa si era fermato a 9.3 milioni di euro.

In terza posizione troviamo la prima delle new entry della settimana: The Impossible, dramma sullo tsunami del 2004 con  Naomi Watts e Ewan McGregor. La pellicola diretta da Juan Antonio Bayona, debutta in Italia con un incasso di 1,2 milioni di euro e la migliore media per sala del weekend: circa 4.500 euro. Scende al quarto Flight, ma si tratta comunque di un calo abbastanza contenuto rispetto all’esordio: la pellicola diretta da Robert Zemeckis con un eccezionale Denzel Washington nei panni di un pilota eroe tormentato guadagna nel weekend 835mila euro di incasso che si vanno a sommare ai 2.5 milioni ottenuti in 11 giorni di programmazione. Deludono invece  le aspettative le altre due new entry della settimana: Looper – In fuga dal passato, il thriller fantascientifico diretto da Rian Johnson e con protagonisti Joseph Gordon-Levitt e Bruce Willis raccoglie 723mila euro nel weekend, con una media di 2.600 euro, e si piazza in quinta posizione nella classifica del box office; di poco sotto Les Misérables con 720 mila euro(media 2.500 euro per sala, circa 280). I tre Golden Globes vinti e le otto nomination agli Oscar non sono bastati a convincere gli italiani a dare fiducia al musical di Tom Hooper. Probabilmente pesano 152 minuti tutti cantati in lingua originale con i sottotitoli, ma del resto è proprio questa la forza della pellicola, oltre ad un cast da applausi che da solo vale tutto il prezzo del biglietto. Perciò si attendono sviluppi nelle prossime settimane.

Continua inesorabilmente a perdere quota Pazze di me. L’ultimo film di Fausto Brizzi registra rispetto alla scorsa settimana uncalo del 45% e incassa solo 526mila euro, per un totale di 1.6 milioni in 11 giorni.  Ad un mese dall’uscita, La migliore Offerta di Giuseppe Tornatore è ancora tra i film più visti in Italia ma si accinge a lasciare la top ten con oltre 8 milioni di euro incassati: un risultato decisamente positivo per la pellicola che sarà presentata fuori concorso al prossimo Festival di Berlino. Dopo gli Stati Uniti neanche l’Italia fa sorridere il buon vecchio Schwarzy al suo ritorno in un film d’azione; The Last Sand esordisce al nono posto con appena 344mila euro e la media più bassa della classifica (1.100) chiusa da Quartet, film diretto da Dustin Hoffmann con Maggie Smith che nonostante l’ultima posizione registra una crescita del 6% con un incasso di329mila euro incassati.

Ricerca personalizzata