Brasile 2014: Blatter introduce lo spray per la barriera

Il campionato mondiale di calcio che si disputerà quest’estate in Brasile sarà secondo tutti gli esperti il torneo più combattuto, equilibrato e spettacolare mai visto.
Un mondiale che oltre i campioni straordinari ed i tifosi calorosi, ospiterà anche un’importante novità. Joseph Blatter, presidente Fifa da ben 16 anni, ha infatti deciso di introdurre lo spray per la distanza della barriera in modo che i giocatori siano obbligati a rispettare la distanza di 9,15 metri imposta dal direttore di gara.

Questa particolare innovazione è già stata ampiamente sperimentata nei campionati nazionali brasiliani e argentini, con ottimi riscontri.
L’ultimo test in corso nel Mondiale per Club, ormai giunto alla finalissima tra Bayern Monaco e Raja Casablanca, non ha però convinto del tutto gli addetti ai lavori. Marcello Lippi infatti, non soddisfatto dell’operato del direttore di gara, si è così espresso: “L’arbitro si è sbagliato, e contro il Bayern in occasione di un calcio piazzato ci ha fatto mettere a 15 metri.”
Diversa l’opinione di Blatter che, a difesa della sua idea, riporta il parere positivo dei piani alti del Bayern Monaco: “I dirigenti bavaresi mi hanno detto che finalmente possono battere una punizione con la barriera alla distanza regolamentare di 9 metri e 15. Da loro, hanno aggiunto, è già tanto se la barriera si trova a 5 metri.

Siamo convinti tuttavia che questa particolare innovazione non possa che semplificare l’operato degli arbitri, agevolando il rapido scorrere delle dinamiche di gioco, evitando le solite e continue discussioni sulla distanza della barriera.
Occorrerà senz’altro, oltre all’aiuto dello spray, una particolare precisione dell’arbitro nel disporre la barriera alla giusta distanza. Lo spray, una volta spruzzato, rimarrà impresso nel prato per circa 40-50 secondi, in modo da risultare ben visibile ma in grado di scomparire con lo sviluppo del gioco.

Vedremo se questa innovazione riuscirà a permanere nel tempo senza fare la fine di altre idee avanzate da Blatter ma lasciate rapidamente perdere dopo esiti davvero dubbi.
Tra le proposte avanzate dal dirigente svizzero, un uomo che non pecca certo di banalità, ricordiamo soprattutto il Golden Goal, tanto caro a noi italiani, ed il Silver Goal ma anche l’ammonizione in caso di esultanza senza maglietta.
La proposta dello spray sembra esser intelligente e di facile applicazione, il Mondiale in Brasile sarà sicuramente un importantissimo banco di prova per l’ennesima idea di Joseph Blatter.

Ricerca personalizzata