Brindisi, 15enne rimane incinta di un 77enne: si prostituiva per 5 euro

baby prostitute

Un romeno residente in Puglia è stato arrestato per un’accusa molto grave: quella di favoreggiamento della prostituzione minorile. Secondo gli inquirenti, il soggetto avrebbe accompagnato la sorellina di appena 15 anni e altre due ragazzine di 16 e 17 anni a prostituirsi – per 5 euro – nelle campagne di Latiano, nel brindisino. In manette è finito anche un altro uomo, un 77enne della zona, con l’accusa di essere stato il fruitore della prestazione sessuale delle tre minorenni.

Non solo tre ragazzine sono state fatte prostituire per 5 euro, e non solo sono state date “in pasto” a un uomo di 77 anni, perché l’aspetto ancor più osceno deve ancora arrivare. Risulta infatti che la più giovane delle tre ragazzine sia rimasta incinta, e pare che il padre sia proprio l’anziano signore pugliese.

A far venire a galla questa macabra vicenda sono stati i carabinieri di San Vito dei Normanni in seguito a una denuncia sporta da alcuni residenti di Laitano, che avrebbero visto il 77enne appartarsi nei pressi della stazione in compagnia di tre ragazzine. I militari quindi hanno organizzato degli appostamenti là dove si riteneva avvenissero gli incontri, scoprendo che il fratello della 15enne accompagnava tutti i giorni la sorella e le sue due amichette nella zona, dove ad attenderle c’erano i clienti di turno.

Tra l’altro la 15enne avrebbe anche gestito il traffico di soldi, trattando con i clienti su quanto avrebbero dovuto pagare per ricevere le prestazioni sessuali da parte delle altre due amiche. E in tutto ciò, la ragazzina intascava pure una percentuale. Ora il 77enne si trova ai domiciliari, il cittadino romeno è stato trascinato nel carcere di Brindisi, mentre le baby prostitute sono state affidate a una casa-famiglia.

Ricerca personalizzata