Buddy Cup, il boccale di birra che aumenta gli amici su Facebook

In arrivo dagli Usa la Buddy Cup, il boccale di birra che va su Facebook inventato da Budweiser, produttore della famosa birra americana.

Presto anche un semplice brindisi con una birra ci porterà su Facebook. Come? Utilizzando come boccale la Buddy Cup, il particolarissimo bicchiere di birra che attraverso dei sensori posti alla sua base, consentirà l’acquisizione di nuovi amici sul social network.
Il meccanismo è piuttosto semplice: alla base della Buddy Cup si cela un microchip che permette la connessione a Facebook. Il proprietario del boccale non dovrà far altro che fotografare il QR code sulla base del boccale per associarlo al proprio profilo FB, in questo modo non appena il sensore avvertirà il brindisi con un altra Buddy Cup aggiungerà in automatico il suo proprietario tra i contatti fb. Sarà un led rosso a confermare l’avvenuta amicizia, verrà poi inviato sul nostro diario il messaggio che abbiamo aggiunto un nuovo amico grazie proprio alla Buddy Cup.

Questa idea così bizzarra, ma allo stasso tempo, anche perfettamente coerente con la realtà virtuale che viviamo ormai costantemente, sarà presentata pubblicamente a breve, anche se non si conosce ancora la data ufficiale. In ogni caso, anche se la cosa ci può apparire bizzarra, divertente e funzionale, alcuni interrogativi sorgono spontanei. Primo fra tutti, in che materiale sarà costruito questo boccale? Come si alimenterà l’energia? Sarà l’ennesimo aggeggio elettronico di moda che finirà ad ingrossare lo già stracolmo deposito di elettronica usa e getta? E ancora, quanto costerà questo minipc che contiene birra? Varrà la pena spenderà un bel pò di soldi per compiere un’azione che facilmente si fà con un telefonino?

Queste sono soltanto alcune delle domanda che ci si può porre di fronte all’ennesima trovata delle compagnia high tech. Per non parlare di altri dubbi che sfiorano l’etico e il filosofico. Parafrando una nota citazione di un regista nostrano “tutti i libri del mondo non valgono un caffè con un amico”, la nostra, quindi, potrebbe essere “tutti i social network non valgono un incontro reale con un amico” è d’obbligo chiedersi: dobbiamo per forza pensare a facebook quando prendiamo una biretta al pub? Insomma, cosa mai abbiamo fatto per precluderci la vita reale? E non abbiamo toccato l’argomento privacy, considerando le uscite non “annunciate” di fidanzati e fidanzate. Insomma, a me personalmente questa Buddy Cup non fa impazzire. Ma per carità, lungi da me l’idea di fare l’amish della situazione e sbraitare contro il nuovo che avanza. Ecco perchè, da democratica e persona aperta ai cambiamenti non mi resta che girare il sommo dilemma ai lettori o ai posteri. In poche parole, questa Buddy Cup piacerà oppure no? Waiting for feedback!

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=1f6_PlL4RZs[/youtube]

Ricerca personalizzata