Cagnetta uccisa infilzata in un cancello: orrore in Sicilia

    L’avevano chiamata “Luna” gli abitanti del quartiere, che ogni giorno le portavano da mangiare. Gli stessi che oggi pomeriggio sono stati scossi dall’orrore quando l’hanno trovata infilzata ad un cancello.

    La notizia che si legge in diverse testate telematiche siciliane è di quelle che fanno accapponare la pelle: una cagnetta randagia di 6 anni è stata trovata infilzata in un cancello di Porta Botteghelle, nel centro storico Trapani. Il povero animale sarebbe morto dissanguato, ovvero è rimasta agonizzate infilzata dagli spuntoni metallici del cancello ad un’altezza di oltre due metri. Difficile che ci sia salita da sola. Orrore allo stato puro.

    Il ritrovamento della carcassa è avvenuto alle 15 di oggi, quando alcuni abitanti del quartiere si sono trovati davanti alla macabra scena. “Luna” era molto conosciuta, una bastardina randagia cui la gente voleva bene. Ogni giorno gli abitanti della zona le portavano qualcosa da mangiare. Oggi tante persone e bambini sono rimasti sgomenti a guardarla senza vita mentre gli agenti della polizia municipale e i veterinari dell’Asp sfilavano la carcassa dal cancello.

    Gli agenti della polizia mucipale stanno indagando per fare luce sulla vicenda.

    Ricerca personalizzata