Cala traffico aereo 2009 in Italia, ma crescono passeggeri nazionali

    E’ un dato in negativo, sebbene ampiamente atteso, quello relativo al trafficoa ereo nell’anno 2009, in piena tempesta di crisi economica e finanziaria globale.

    In termini di aerei arrivati e partiti in Italia, il calo è stato del 4,8%; riguardo ai passeggeri, invece, la diminuzione di traffico è stata più contenuta, -2,4%, contro un -13,5% di merci trasportate.

    Ma il dato è, in realta, il risultato di andamenti opposti, con riferimento ai valori internazionali e nazionali.

    Se il calo di passeggeri, infatti, è stato del 4,5% sulle tratte internazionali, il traffico passeggeri nazionale è stato in positivo del +0,5%.

    Entrambe le tipologie di traffico (nazionale/internazionale) hanno subito una forte contrazione dei voli charter, rispettivamente, dell’11,8% e del 14,7%.

    Questi risultati indicano, quindi, che vi è stata, pur in una perdita netta di traffico aereo, un recupero di passeggeri sulle tratte nazionali, a discapito delle rotte internazionali.

    Ricerca personalizzata