Calciomercato 2014: Niang in Francia, Juve su Menez, derby per Nainggolan

Prenderà ufficialmente il via il 3 gennaio e terminerà alle ore 23 del 31 dello stesso mese. Il calciomercato 2014 è ormai alle porte. Tanti i rumors e le indiscrezioni che già circolano e circoleranno nelle prossime ore, complici le festività natalizie e la pausa della serie A. Necessità, speranze, sogni e desideri. C’è chi punta al colpo per migliorare la stagione, chi vuole letteralmente ribaltarla. Chi ancora vuole mantenere la stagione ad alti livelli. È il caso, quest’ultimo, di Juventus e Roma, regine indiscusse di questo campionato e attese protagoniste alla ripresa, quando si affronteranno in un match scudetto d’altri tempi.

E poi i delusi. Il Milan su tutti, reduce dalla beffa nel derby e clamorosamente tredicesimo con appena 19 punti dopo diciassette giornate. Sta evidentemente meglio, sulle ali di Palacio, l’Inter, comunque al centro di trattative importanti, sia in entrata che in uscita. A caccia di rinforzi anche il Napoli di Benitez, ipotizzabile rivale della Juventus in un’Europa League che vedrà da febbraio le italiane in prima fila. Italiane d’Europa appunto: come non citare allora la splendida Fiorentina di Giuseppe Rossi? I viola zitti zitti restano a 3 punti dal terzo posto, una collocazione che lascia spazio a prospettive di tutti i tipi per l’anno nuovo.

Ecco i nomi caldi delle ultime ore. Ed il punto sulle relative trattative di mercato…

NAINGGOLAN “Via a gennaio? No, andrà via già a dicembre, ve lo dico io”, ha chiosato Cellino, tra il serio e il faceto, nel post della gara col Napoli. Quel che è certo è che il belga è l’oggetto del desiderio dell’Inter da almeno un biennio. In estate è stato ad un passo dalla Roma, oggi l’avversario dei nerazzurri sembra il Milan. Con la Juventus alla finestra. Timido il Napoli. All’estero puntuali le sirene del Psg, per ora sotto controllo. Inter 40%, Milan 30%, Cagliari 20%, Juventus/Estero 10%.

GUARIN – Promesso sposo del Chelsea, da ieri rivalutato all’Inter. Potere del derby. “Ce lo teniamo stretto”, ha sentenziato il dg Fassone. Il colombiano andrà via solo a fronte di un ricambio all’altezza. Mourinho preme, ma Thohir non è intenzionato a fare da vittima sacrificale. Inter 50%, Chelsea 50%.

MENEZ – Dribling e assist a servizio della Vecchia Signora. Il transalpino è separato in casa al Psg, in Italia ha lasciato un buon ricordo. Conte lo punta per irrobustire il proprio reparto offensivo. In Francia danno l’affare già fatto: questione di soldi, e nemmeno troppi considerando il contratto in scadenza di Jeremy. Juventus 60%, Psg 40%.

NIANG – È virtualmente un nuovo giocatore del Montpellier (lo sarà ufficialmente dal 3 gennaio). La formula del ritorno in Francia è quella del prestito con diritto di riscatto, fissato a 10 milioni. E l’asse con Montpellier potrebbe non concludersi qui: i francesi avrebbero infatti mosso sondaggi anche per Zaccardo. Montpellier 100%.

Ricerca personalizzata