Cane trovato impiccato nelle campagnedi Vastogirardi (Molise)

    Impiccato ad un arbusto, vicino al campo sportivo. Così è stato rinvenuto il cadavere di un povero cane di razza beagle, scoperto nelle campagne di Vastogirardi (in provincia di Isernia) dagli uomini della Polizia Provinciale, impegnati in un controllo per il contrasto alla raccolta abusiva di tartufi e funghi e per l’accertamento dell’attività venatoria.

    Lo sfortunato animale, potrebbe trattarsi in effetti di un cane da caccia, era attaccato ad un arbusto con una cordicella di iuta.

    Tramite i veterinari Asrem e l’anagrafe canina si sta cercando di risalire, attraverso il microchip, al proprietario, con la speranza di accertare le cause della morte e capire chi possa essere il responsabile di un gesto così barbaro.

    Dell’accaduto è  stata informata naturalmente anche la Procura di Isernia. Di recente la normativa sui reati contro gli animali fortunatamente è stata inasprita e se si riuscisse a risalire all’autore del reato, oltre alle sanzioni, per questa persona potrebbero aprirsi le porte del carcere: è prevista infatti anche la reclusione da 3 a 18 mesi.

    ”Sono sconcertato dinanzi a una tale barbarie” ha commentato il presidente della Provincia di Isernia, Luigi Mazzuto, che assicura “La Polizia Provinciale, sono certo, si adopererà per risalire al responsabile che sarà punito esemplarmente”.

    Ricerca personalizzata