Caos Lazio: la storia di Minala, l’ironia e i precedenti storici

Caso incredibile a Roma, sulla sponda biancoceleste del Tevere. La vicenda riguarda Joseph Minala, calciatore della Primavera allenata da Simone Inzaghi e convocato per la prima volta in prima squadra da Edy Reja prima del derby disputatosi domenica scorsa. Il giocatore, originario del Camerun, ha osservato la partita dalla tribuna. Sembrerebbe una storia normalissima, di un qualsiasi calciatore della Primavera che viene convocato in prima squadra a cause delle defezioni che colpiscono quest’ultima ma c’è un particolare non trascurabile.

Il ragazzo (?) non sembra avere l’età dichiarata dai documenti, ovvero 17 anni bensì pare averne molti di più come affermato anche da vari siti africani che sottolineano ciò allegando anche alcune fotografie ritraenti il giocatore laziale. Il diretto interessato si è dimostrato confuso rilasciando dichiarazioni contrastanti nel giro di ventiquattr’ore.
Il fatto non è passato inosservato al web sul quali sono sprecate facili ironie che hanno colpito il calciatore camerunense anche stupidamente, ovvero dal punto di vista razziale. L’ambiente Lazio ha preferito non replicare a nessuna provocazione.

In passato ci sono stati altri casi che hanno fatto discutere e che sono stati scoperti solo molto tardi. Emblematica fu la vicenda di Eriberto il quale fu ingaggiato dal Bologna e disputò una grande stagione nel Chievo di Del Neri prima di ammettere il suo vero nome: Luciano Siqueira de Oliveira. Oltre a dichiarare la sua vera identità, il calciatore ammise di avere ben quattro anni in più rispetto all’età dimostrata sui (falsi) documenti. La menzogna gli costò una squalifica e un’ammenda che però gli ha permesso di ritornare a calcare i campi di gioco.

Da non dimenticare anche Taribo West: sullo stopper nigeriano dalle stravaganti acconciature sono caduti i sospetti dopo che Žarko Zečević, ex-presidente del Partizan Belgrado affermò: “West ha mentito circa la sua età, non è nato nel 1974 ma nel 1962”. Il difensore ex Inter ha sempre smentito queste voci ma considerando l’originalità del tipo, le dichiarazioni di Zečević potrebbero essersi rivelate veritiere.

Ricerca personalizzata