Cassa integrazione 2011 verso il miliardo di ore

    Dal mese di gennaio al mese di novembre del 2011, in Italia, sono state quasi 900 mila le ore di cassa integrazione, per la precisione 892.701.674. A rivelarlo è l’ultimissimo Rapporto novembre 2011 dell’Osservatorio CIG della Cgil. Al riguardo il più grande Sindacato italiano parla di numeri da recessione con ben mezzo milione di lavoratori colpiti che in media hanno perso a causa dalla cassa integrazione ben 7.300 euro pro-capite, che fanno la bellezza di 3,4 miliardi di euro.

    Il ritmo relativo alla ore di CIG è tale che secondo la Cgil si chiuderà il 2011 vicino alla soglia del miliardo di ore a causa di quelle che in Italia sono le gravi carenze del nostro sistema industriale. Secondo Vincenzo Scudiere, segretario confederale della Cgil, occorre intervenire con urgenza mettendo al centro dell’agenda politica il lavoro.

    Questo perché nel 2012 l’Italia è vista in recessione economica, e perché ci sono parecchie migliaia di lavoratori a carico dei quali la cassa integrazione sta per finire e, nello stesso tempo, sono ancora lontani dal poter maturare i requisiti per il raggiungimento della pensione. Al riguardo la manovra Monti, con la stangata sulla previdenza, di certo non aiuta. Di riflesso, dopo lo sciopero unitario di tre ore con la Cisl e la Uil, il Sindacato della Cgil ha ribadito più volte in questi ultimi giorni come le manifestazioni ed i presidi continueranno a ritmo serrato in tutta Italia. D’altronde senza lavoro la crescita non c’é, e lo stesso dicasi lasciando milioni di pensionati a vivere con assegni mensili risibili.

    Ricerca personalizzata