CBGB, il leggendario club newyorkese, raccontato in un film

“CBGB” è il titolo del film, uscito l’ 11 ottobre negli Stati Uniti, che racconta la storia del mitico locale omonimo divenuto l’epicentro prima per la musica underground e punk, poi per l’hardcore.

Il CBGB & OMFUG (cioè Country Blue Grass Blues and Other Music For Uplifting Gourmandizers) aperto nel 1973 da Hilly Kristal nella zona del Lower East Side di Manhattan, nasce come centro di raccolta per la musica country e blues, ma ben presto diventa il covo dell’ underground ed ospita gruppi quali Suicide e Wayne County & the Electric Chairs. Dal 1974 acquisisce una crescente notorietà e diventa il palco su cui si esibiscono regolarmente i Television e i Ramones, gruppi pionieri del punk statunitense. Lo stesso Patty Smith esordisce in quel locale e gruppi di fama mondiale come i Living Colour, i B52’s e i Police hanno suonato più di una volta al CBGB in occasione dei “Matinee Day”, ovvero le domeniche interamente dedicate alla musica. Nel corso degli anni, a causa delle violenze provocate ai concerti Hardcore, dentro e fuori dal locale, Kristal è stato costretto a non promuovere più i “Matinee Day” e dal 1990 i concerti si faranno più sporadici. Nel 2006, dopo una lunga battaglia legale con i proprietari dell’ immobile, Kristal è costretto a chiudere battenti, col proposito di di riaprire il locale a Las Vegas. L’ anno dopo però muore a causa di un tumore e con lui la speranza di rivedere il CBGB. Oggi al posto del locale c’ è un negozio d’abbigliamento ma una parte dell’allestimento originale è rimasto intatto, comprese le pareti del bagno completamente decorate da graffiti.

Il film è diretto da Randal Miller, già regista di “The Drummer” il biopic su Dennis Wilson. Le vicende raccontate in CBGB coprono il biennio d’ oro del locale dal 1974 al ’76. Nei panni del fondatore del club troviamo l’ attore britannico Alan Rickman mentre a interpretare la sorella di Kristal è Ashley Greene che recentemente ha affermato: “Credo che tanto gli artisti che gli attori operino per il pubblico, sistemandolo in un certo modo e portandolo indietro nella storia. Ritrarre qualcuno che abbia un grande impatto nella vita è una bella cosa”. Johnny Galecki che nel film interpreta Terry Ork dei Dead Boys aggiunge: “Devono essere stati tempi incredibilmente entusiasmanti. Non si riesce a capire quanto importante fu questa esperienza per la società di allora. Ma tutto è diventato storia”. La colonna sonora della pellicola è composta da musiche straordinarie, affascinanti e capaci di evocare pienamente l’ essenza di quel luogo. Il film, attraversando la storia del successo del CBGB, racconta la nascita e l’ ascesa di un’intera generazione musicale.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=53oHMjceTmc[/youtube]

Ricerca personalizzata