C’era una volta la favola, oggi c’è il film

Ogni periodo, si sa, è caratterizzato dalle sue mode e Hollywood questo lo sa molto bene: lo abbiamo visto con i supereroi, con i pirati, con le invasioni aliene, con i remake di horror nipponici e oggi lo vediamo con le rivisitazioni delle fiabe più famose al mondo. Già, in questi anni abbiamo visto quei fantastici personaggi, che per anni grazie alle parole di mamma e papà ci hanno traghettato tra le braccia di Morfeo e ci hanno fatto sognare avventure fantastiche, avere il volto di alcune delle star più note del cinema mondiale.

Sceneggiatori e registi, ma soprattutto produttori, hanno sviluppato ambiziosi progetti che avevano per protagoniste le fiabe più amate al mondo, seppur con qualche cambiamento. Infatti, anche se il soggetto è rimasto più o meno lo stesso, le ambientazioni e la trama di solito si discostavano nettamente da quello che per anni milioni di bambini hanno sempre immaginato: paesaggi colorati e incantati trasformati in luoghi cupi e tetri, principesse indifese divenute guerriere.

C'era una volta la favola, oggi c'è il film

I risultati, sia in termini di critica che in termini di pubblico, non sempre sono stati univoci. Si è passati da grandi successi, come l’Alice in Wonderland firmato Tim Burton, con un cast mozzafiato, che è riuscito ad incassare a livello globale più di 1 miliardo di dollari, e Biancaneve e Il Cacciatore, rilettura dark un po’ in salsa Twilight della celebre favola dei fratelli Grimm, con Kristen Stewart nei panni di una Biancaneve dotata di armatura e spada e Charlize Theron in quelli della terribile Regina, a buoni risultati, come quelli ottenuti dall’altra rivisitazione di Biancaneve, questa volta in chiave indie, con una Julia Roberts matrigna davvero divertentissima, o da Hansel E Gretel, oramai cresciuti e cacciatori di streghe. Ma anche a cocenti flop, come Beastly, rilettura pessima de La Bella e La Bestia, o Cappuccetto Rosso Sangue, discutibile rivisitazione dark della fiaba con la star di Mamma Mia!, Amanda Seyfried.

Ad Hollywood però non sembrano proprio fermarsi: sono in fase di lavorazione e, quindi, al più presto giungeranno nelle sale cinematografiche, Maleficent, con Malefica, celebre antagonista de La Bella Addormentata, qui protagonista assoluta, interpretata da una superstar come Angelina Jolie, e un nuovo rifacimento della favola di Cenerentola, con Cate Blanchette nei panni di Lady Tremaine e Helena Bonham Carter in quelli della Fata Smemorina. Inoltre, sembra essersi avviata la produzione di Pan, basato sul personaggio e la storia creata da J.M Barrie, con il Joe Wright di Anna Karenina in cabina di regia.

c'era una volta la favola

Tuttavia, se da un lato questi film hanno fatto conoscere alle nuove generazioni, ormai un po’ lontane da quel mondo incantato, le fiabe più celebri, dall’altro si nota una certa mancanza di idee ad Hollywood. Come si può vedere, le nostre sale sono sempre più invase da rivisitazioni, remake, sequel, prequel e reboot, segno che ad Hollywood si vuole puntare più sull’usato sicuro che su qualche idea originale, lasciando quell’amaro in bocca che ha il sapore di già visto, ma, come si sa, neanche ad Hollywood è tutto perfetto, neanche ad Hollywood è tutto come in una favola.

Ricerca personalizzata