Termina 0-0 l’attesissima partita di ritorno di Champions League tra Barcellona e Juventus, giocatasi ieri sera al Camp Nou. Grazie a questo pareggio e all’esito dell’andata disputatasi a Torino ed in cui i bianconeri avevano vinto per tre reti a zero, la squadra di Allegri ha fatto un ulteriore passo avanti verso il sogno chiamato Champions, qualificandosi per la semifinale e rientrando a pieno titolo tra le 4 grandi squadre d’Europa.

Un esito che per la Juventus significa molto, portandola ad una vera e propria rivincita verso il Barcellona contro cui, due anni fa, aveva perso proprio in finale. E sempre guardando ai risultati, fino ad ora la Juventus si è aggiudicata solo due volte l’ambito premio. La prima a Bruxelles, nel 1985, vincendo per 1-0 contro il Liverpool con rigore di Platinì (ai tempi il premio si chiamava ancora “Coppa dei Campioni”). La seconda a Roma nel 1996, vincendo per 4-2 contro L’Ajax con reti di Ravanelli, Litmaen e rigore realizzato da Jugovic.

Adesso, non resta che attendere le 12:00 pm di Venerdì 20 Aprile, giorno in cui a Nyon (in Svizzera) ci sarà il sorteggio per le semifinali che stabiliranno quale squadra dovrà affrontare la Juventus prima della partita finale che si giocherà a Cardif. Tra le tre squadre possibili ci sono il Real Madrid, campione in carica, l’Atletico Madrid guidato dal “Cholo” Simeone, ed il Monaco del redivivo Radamel Falcao. Da alcune indiscrezioni sembra che la Juve preferirebbe uno scontro contro il Monaco, squadra che in questo campionato si è dimostrata comunque molto forte. Tutte squadre molto temibili, quindi, che al di là di quanto verrà stabilito dal sorteggio di Venerdì, promettono altre partite da vedere con il fiato sospeso.

Fonti: Immagine presa da oasport.it