Champions League: i voti delle italiane

    Conclusa la due giorni prevista per il primo turno di Champions League, andiamo a tirare le somme delle prestazioni delle italiane stilando un “pagellone” per i migliori e peggiori protagonisti del calcio nostrano in Europa.

    Inter

    Eto’o 7,5: Il migliore dei nerazzurri; sempre tonico, scattante, pronto. Realizza un gol capolavoro, mettendo il pallone laddove l’incolpevole portiere del Twente può solo guardare. GAZZELLA.

    Milito 5,5: Nei primi 10 minuti si rivede il campione “versione Madrid” e, non a caso, grazie ad una sua giocata Snejider può mettere a segno il gol del vantaggio con un tap-in sotto rete. Di lì in poi torna a proporsi in “versione Atletico-Madrid”, ed è di nuovo il giocatore abulico visto in Supercoppa Europea. Torna comunque al gol, peccato lo faccia nella porta Sbagliata. JEKILL&HIDE.

    Roma

    Totti 5: Il gladiatore dell’Olimpico sembra essere abituato a lottare soltanto fra gli italici confini; infatti, la sua prestazione all’Allianz Arena è pressochè inesistente; oltre ai pochi palloni giocati, non riesce neanche a prendere le rendini della squadra e a dare la scossa ai suoi. ASSENTE

    Burdisso 4: Dopo la disastrosa prestazione di Cagliari con tanto di infortunio causato ai danni del povero Daniele Conti, l’ex nerazzurro si ripete in un’altra partitaccia delle sue: non ne becca una e i falli commessi aumentano costantemente nell’arco della gara. CALAMITA’

    Milan

    Ronaldinho 7: Sebbene passi il primo tempo a trovare la posizione giusta in mezzo al campo, considerato anche che Ibra va e viene dove vuole, è l’unico che nel secondo tempo riesce a inventarsi qualcosa. Quel qualcosa che vale i due assist allo svedese, ergo i tre punti. Sembra dire ai suoi: “Datemi il pallone e vi solleverò il mondo”. ARCHIMEDE

    Ibrahimovic 7,5: I primi quarantacinque minuti li passa a guardare i 70.000 accorsi a S. Siro per vederlo; nel secondo tempo decide di regalare loro due perle per farli impazzire. I difensori francesi hanno provato in tutti i modi capendo che se punta i piedi non lo sposti. GRANITICO.

    Ricerca personalizzata