Cinema e cibo: il Pane Elfico del Signore degli Anelli per una merenda fantasy

Come fare ad affrontare un lungo viaggio fatto di sentieri impervi, infestato da orchi e goblin, avendo a disposizione solamente un piccolo zaino? Lo sanno bene i protagonisti della saga di Tolkien, “Il Signore degli Anelli”.

Anche in questo caso la fantasia viene in aiuto dei nostri eroi. Nelle pagine dello storico libro si parla del Pan di Via, chiamato anche Pane Elfico o Lembas. Dal libro al cinema il salto è notevole, poiché non basta più solo descrivere gli effetti strepitosi di questo cibo, ci si trova anche ad associare un’ immagine che possa rappresentarlo.

Durante il percorso infinito intrapreso per giungere al Monte Fato dove distruggere il perfido anello del potere, i protagonisti di questa avventura incontrano la Dama Galadriel nella foresta di Lothlórien. Dopo essersi rifocillati ed aver dato un’occhiata al futuro di Frodo, la Compagnia dell’Anello riparte arricchita dei doni elfici:delle canoe per percorrere il fiume, i mantelli elfici che permettono di mimetizzarsi, alcuni affilati pugnali, un pregiato arco prodotto con il legno della foresta, della corda elfica resistentissima e leggera, una bottiglietta contenente la luce della stella protettrice del popolo elfico e diversi pezzi di Pan di Via.

Nel film questo cibo viene rappresentato come una sorta di schiacciata, si immagina sia ipercalorica visto che Legolas, l’elfo, precisa che un solo morso può riempire lo stomaco di un uomo adulto. Nonostante questo Pipino, uno dei piccoli Hobbit, afferma di averne mangiati 4 pezzi interi ma la golosità dei mezzuomini è famosa e sottolineata più volte nei film. Già nel primo capitolo vediamo i piccoli protagonisti bere boccali di birra, banchettare e scocciarsi quando Aragorn nega loro la seconda colazione e meravigliarsi di fronte ad una pinta di birra a grandezza d’uomo.

Per i fan della saga riportiamo di seguito una probabile ricetta del Lembas. Per l’impasto vi occorreranno: 125 g di margarina, 40 g di zucchero, 1 cucchiaio di miele, 2 tuorli, un pizzico di sale, 1 cucchiaio di buccia di arancia grattugiata, 2 cucchiai di nocciole tritate, un pizzico di lievito in polvere e 250 g di farina.

Procedimento: preriscaldate il forno ad una temperatura di 200° e ricoprite con la carta forno una teglia. Cominciate frullando lo zucchero con la margarina ed il miele e, una volta ottenuto un composto liscio ed omogeneo, aggiungete i tuorli e continuate a frullare. Amalgamato il tutto, aggiungete tutti i restanti ingredienti e poi lasciate riposare la pasta ottenuta per una mezzora almeno. Stendetela con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia alta circa 3mm, ritagliate dei quadrati con una misura di circa 10 cm e disponete le forme ottenute sulla teglia, poi infornate per circa 10 minuti. Se volete sorprendere i vostri amici ed amplificare l’effetto, avvolgete il vostro pan di via in alcune foglie di banana accuratamente lavate.

Ricerca personalizzata