Clamorosa richiesta del Pdl: dimezzare le pene per concorso esterno in associazione mafiosa

Il titolo sembra una burla, invece fotografa la realtà odierna, perchè il senatore del Pdl Guido Compagna ha presentato sul serio in commissione Giustizia del Senato un disegno di legge che prevederebbe la condanna dimezzata per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa, e la cancellazione del carcere e delle intercettazioni per chi svolge attività sotterranea di supporto ai componenti dell’associazione mafiosa, a meno che non ne venga dimostrato il profitto.

In realtà tale proposta viene giustificata col fatto che il concorso esterno in associazione mafiosa viene oggi sì punito con il carcere fino a 12 anni, ma senza una norma tipizzata nell’ordinamento giudiziario a giustificarlo, mancanza che verrebbe colmata da questa proposta, seppur con un depotenziamento sostanziale delle pene rispetto alla prassi utilizzata.

Marcello Dell’Utri, Nicola Cosentino e Raffaele Lombardo tra gli imputati eccellenti che sarebbero pronti a beneficiare del disegno di legge che però difficilmente diventerà mai norma, dal momento che tutte le altre forze politiche hanno urlato sdegno ed indignazione per una proposta tra l’imbarazzante e l’esecrabile.

Ricerca personalizzata