Concorrenza buoni pasto: Antitrust annuncia un’istruttoria

    Nel nostro Paese il mercato dei buoni pasto, non lo scopriamo di certo oggi, è molto concentrato. Questo se si considera che il 70% del mercato è “coperto” dai primi tre operatori del settore. A metterlo in evidenza è stata l’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato dopo aver contestualmente annunciato l’avvio di un’istruttoria sui buoni pasto, ed in particolare sull’operazione di acquisizione, da parte di Edenred Italia S.r.l., della società Ristochef.

    Questo perché, anche in virtù della crescita registrata sul mercato negli ultimi quattro anni, la società Edenred Italia S.r.l. è già titolare dei marchi City Time e Ticket Restaurant. L’Antitrust con l’istruttoria, che dovrà chiudersi entro la data del prossimo 15 gennaio 2011, vuole verificare se l’operazione di acquisizione, in un mercato che, come sopra detto, è già di per se concentrato nelle mani di pochi operatori del comparto, generi effetti restrittivi della concorrenza.

    L’avvio dell’istruttoria, inoltre, servirà all’AGCM, Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato, anche per andare a verificare quale impatto ha l’operazione nel comparto dei voucher sociali, ovverosia quei buoni che non vengono utilizzati per la consumazione dei pasti, ma per l’acquisto di prodotti per la scuola ed in generale per gli aiuti alle fasce più deboli della popolazione.

    Ricerca personalizzata