Conservare la frutta di stagione: a marzo marmellata di frutta e agrumi e confettura di pere al vino rosso

C’è ancora poco tempo per poter godere della bontà e dei benefici di mele e pere ma in nostro aiuto vengono fortunatamente le conserve che ci danno la possibilità di poter assaporare frutta e verdura per tutto l’anno, anche quando non sono di stagione. Se poi le conserve sono preparate in casa, sono di sicuro anche più genuine.

La prima conserva che proponiamo è la confettura di pere al vino rosso. Gli ingredienti necessari sono: 1,5 kg di pere, 700 g di vino rosso, zucchero.

Procedimento: sbucciate le pere e togliete i torsoli, poi tagliatele a pezzetti e mettetele a cuocere nel vino rosso fino a che non si saranno spappolate. Passatele nel passaverdura o usate un mixer ad immersione e pesate il ricavato; pesate poi lo stesso quantitativo di zucchero, unitelo alle pere e fate cuocere fino al raggiungimento della giusta consistenza. Quindi trasferite nei barattoli di vetro, ancora bollente, chiudete ermeticamente e lasciate raffreddare con i barattoli capovolti.

La seconda conserva che proponiamo vede come protagonisti ancora le pere, oltre a tanta altra frutta e agli agrumi. E’ un mix forse insolito ma che di sicuro stuzzicherà la vostra curiosità e i vostri palati.

Gli ingredienti per la realizzazione della marmellata di frutta e agrumi sono necessari: 500 g di pere, 250 g di mele, 800 g di zucchero, 2 limoni, 1 arancia, 1 pompelmo, 160 g di gherigli di noce e 160 g di uvetta passa.

Procedimento: scegliete agrumi biologici o comunque non trattati perché utilizzeremo anche le bucce. Iniziate lavando accuratamente l’arancia, il pompelmo e i limoni, poi tagliateli in 4 ed eliminate i semi ed infine passateli al mixer senza sbucciarli. Sbucciate mele e pere, eliminate i torsoli, tagliatele a pezzetti e mettetele a cuocere insieme agli agrumi e allo zucchero per circa 20 minuti a fuoco moderato. Mescolate spesso perché tenderà ad attaccarsi, poi aggiungete l’uvetta e i gherigli e continuate a cuocere per altri 15 minuti. Versate poi la marmellata ancora bollente nei barattoli, batteteli un po’ per evitare che rimangano vuoti d’ aria, chiudeteli ermeticamente, capovolgeteli e fate raffreddare.

Ricerca personalizzata