Coppa Italia: la Roma batte la Juventus e vola in semifinale

La Roma piega la Juventus e vola in semifinale dove affronterà la vincente del confronto tra Napoli e Lazio che si disputerà mercoledì prossimo. Bella prestazione dei capitolini che vendicano così la pesante sconfitta conseguita allo Juventus Stadium qualche settimana fa.

Garcia schiera la formazione migliore relegando però Pjanic in panchina e facendo giocare Nainggolan in mezzo al campo. In avanti il tridente Florenzi-Totti-Gervinho. Conte non modifica l’assetto tattico ma cambia ben sei giocatori rispetto alla vittoria contro la Sampdoria, non ci sono Buffon, Litchtsteiner, Asamoah, Pogba, Tevez e Llorente. In porta c’è Storari, sulle corsie esterne operano Peluso e Isla, in cabina di regia torna Pirlo e la coppia d’attacco è composta da Giovinco e Quagliarella.

La partita comincia a ritmi altissimi, la Roma aggredisce molto alta e non dà respiro alla manovra bianconera. Al 13′ episodio che fa discutere: lancio di Pirlo per Giovinco che subisce una trattenuta da Benatia e va a terra al limite dell’area. Il direttore di gara fischia il calcio di punizione a favore della Juve e ammonisce Benatia ma gli uomini di Conte protestano perché sostengono che il difensore marocchino fosse l’ultimo uomo e quindi meritevole di espulsione. La gara è molto intensa, tiri in porta non se ne vedono ma sono i giallorossi a creare potenziali pericoli grazie ad un indemoniato Maicon che sfreccia costantemente sulla fascia destra. Comunque il risultato non si sblocca fino all’intervallo.

Ad inizio ripresa Ogbonna prende il posto di Chiellini nella retroguardia bianconera. Dopo un minuto la Juve va in gol con Peluso ma il cross di Isla era uscito dal rettangolo di gioco, la Roma replica con un colpo di testa di Florenzi che mette i brividi a Storari. La fase centrale della seconda frazione vede la Roma avere la predominanza territoriale ma la Juve sempre pronta a pungere in contropiede. Ad un quarto d’ora dalla fine Conte manda in campo Llorente al posto di un Giovinco evanescente mentre Pjanic rileva uno stanchissimo Florenzi. Al 79′ la Roma passa, proprio il neo entrato recupera un pallone a centrocampo, lo offre a Strootman che arriva sul fondo e centra per Gervinho che con un tocco al volo da due passi fa esplodere i tifosi giallorossi. Nei bianconeri subentra anche Tevez ma a parte due conclusioni altissime di Marchisio e Vidal, la reazione della Juventus non è incisiva anzi sono i giallorossi a sfiorare il raddoppio con Gervinho e Pjanic. E la Roma così continua la caccia alla decima Coppa Italia.

Ricerca personalizzata