Coprirsi bene, senza dimenticare lo stile, durante i giorni della Merla

L’inverno è un cattivo alleato per i nostri capelli. Le folate di vento scompigliano le folte chiome e il freddo regala fastidiosi mal di testa.
Far fronte alle intemperie senza dimenticare un tocco di “stile glamour” è facile, soprattutto durante i tradizionali tre giorni della Merla, i più freddi dell’anno.

Il cappello è l’accessorio più indossato e fotografato durante questa stagione. Non bisogna però dimenticare che non tutti hanno la “faccia da cappello”. Ma seguendo alcuni facili consigli dettati dai grandi stilisti internazionali, a seconda della forma “geometrica” del proprio viso, si potrà scegliere facilmente il copricapo più adatto.

rihanna-435

Per le donne con un viso più quadrato è consigliabile indossare un berretto che possa alleggerire i lineamenti donando una maggiore fluidità dell’immagine. Il basco e il cappello da baseball, nonostante siano appartenenti a due generi totalmente differenti, riescono nell’intento di valorizzare gli zigomi e smorzare l’ampiezza simmetrica di fronte e mento.

Sarah+Jessica+Parker+Boots+Flat+Boots+0zYkETGMhZnl

Se invece si ha un volto tendente all’ovale stretto, formando quasi un figura trapezoidale, la linea perfetta da indossare è un cappello in lana. Il segreto dell’accessorio perfetto in questo caso è il berretto con quel quid in più: il bon bon, che dominando sulla faccia stretta e partendo a coprire dall’ attaccatura dei capelli offre un armonico gioco prospettico che enfatizza i dettagli della beltà dell’espressione e nasconde i piccoli difetti.

selena-gomez-with-a-hat

Al di là dei cliché che vogliono il viso tondo più difficile da concepire con un cappello, la moda pone un rimedio fashion d’avanguardia. La chiave di lettura è offerta dal Benie, comodo, morbido e capace di incorniciare il volto. Il suggerimento che proviene direttamente dalle passerelle e dalle it girls è quello di far uscire il ciuffo o la frangetta in maniera tale da poter giocare facilmente sui volumi della propria faccia.

diane-krueger-hut-h

E, infine, ultima figura facciale-geometrica, è quella associabile al triangolo. La fronte è molto più ampia rispetto alla linea della mascella e il cappello da indossare non dovrebbe essere troppo ingombrante, altrimenti la fronte, sembrerebbe ancora più ampia. L’accessorio perfetto il berretto piatto con visiera, Schiebermütze.

Adesso uno sguardo veloce allo specchio prima di uscire, e affrontare i giorni della Merla, per capire quale genere di cappello sia più adatto ai propri lineamenti.

Ricerca personalizzata