La telenovela Corona continua e spunta il bluff del televoto

    Fabrizio Corona ancora al centro della bufera e Belen in Sud Africa è in preda al nervosismo. Insomma, la telenovela continua: ad ogni secchiata d’acqua segue un rabboco di benzina sul fuoco e il falò dello scandalo non accenna a spegnersi. Tutto comincia quando dai verbali del Tribunale di Milano spuntano piccanti dichiarazioni di Lele Mora, secondo il quale Corona sarebbe stato il suo amante. Un duro colpo per il bel Fabrizio e la sua fama di macho playboy, non c’è che dire.

    E anche se il nostro ha giurato che dirà la sua verità sabato su La7, qualche anticipazione l’ha già data a Valerio Staffelli, che l’ha raggiunto ieri per porgergli un meritatissimo Tapiro d’Oro “Sono su tutti i quotidiani italiani per una notizia che non è una notizia” ha detto Corona ai microfoni di Striscia la Notizia “Qual è il reato che scandalizza l’Italia? Che uno è omosessuale”. E sull’agente dei vip aggiunge: “Era una delle persone più importanti della mia vita. Mi ha voluto bene come un figlio“.

    E Lele Mora, raggiunto poco dopo da Staffelli, si sarebbe allineato sulla posizione dell’amore paterno. O platonico? “A volte si può star bene anche con un amore platonico, non serve un amore sessuale. Io sono come un papà”.

    E se, dopo le conferme dell’ex moglie Nina Moric, Milo Coretti – secondo TgCom – conferma l’ipotesi di una relazione tra Corona e Mora, Belen dal canto suo, sul set in SudAfrica avrebbe perso, si legge su La Stampa, il suo noto sorriso pubblicitario e avrebbe passato la nottata a mandare sms a Corona dalla sua stanza d’albergo.

    Ma per non è solo la reputazione da latin lover del bel paparazzo ad essere in pericolo, all’orizzonte spunta un altro scandalo che potrebbe trascinarlo in un’ulteriore inchiesta: dagli stessi verbali milanesi emergono infatti delle intercettazioni a proposito della sua prematura uscita dal reality La Fattoria, nel 2009. “E’ stato finto il televoto” avrebbe detto Fabrizio al suo collaboratore Marco Bonato.

    Ricerca personalizzata