Gli amanti della corsa saranno lieti di apprendere che l’attività che praticano ogni giorno, oltre ad aiutarli a scaricare lo stress e a tenersi in forma, molto probabilmente, allungherà loro la vita. È questo ciò che è emerso da uno studio della Iowa State University, la quale si è rifatta ad una ricerca precedente, studiandone gli esiti ed analizzando i dati raccolti per 15 anni su più di 55mila adulti. Da uno studio approfondito su dati e test medici e riguardanti l’attività fisica è emerso che bastano 5 minuti di corsa al giorno per allungare l’aspettativa di vita.

Lo studio, pubblicato su Progress in Cardiovascular Disease, ha aggiunto alla precedente ricerca delle nuove analisi secondo le quali un corridore abituale nell’arco di 40 anni impiega circa sei mesi a correre, aumentando la sua speranza di vita di ben tre anni. In compenso, si riducono di almeno il 40% i rischi di morte prematura e questo indipendentemente dal peso e dallo stile di vita condotto da chi corre.

In sostanza, ogni ora di corsa allungherebbe la vita di sette ore. Questo però non significa che correre rende immortali. Come ha specificato lo stesso Duck-chul Lee, autore principale della ricerca, “queste aggiunte non sono infinite”. Inoltre va ricordato che al momento i ricercatori hanno individuato solo un’associazione tra corsa e longevità. Parte del risultato potrebbe quindi dipendere da altri fattori che solitamente accomunano i runner, come ad esempio uno stile di vita sano, un’alimentazione controllata e la tendenza nel non abusare con fumo ed alcol.

In attesa di nuove informazioni, però, è utile sapere che correre circa 1 ora a settimana può contribuire ad allungare la vita e a ridurre i rischi di morte prematura. Ovviamente anche altri tipi di attività fisica sono i benvenuti ma la corsa rimane tra tutti quello con la più alta percentuale di successo.