Crisi Milan: Berlusconi tuona, Allegri trema

Le acque in casa Milan sono sempre più mosse. Non bastavano la sconfitta di Parma, il meno sedici dalla vetta della classifica e il meno undici dalla zona Champions a riscaldare l’ambiente rossonero, che a poche ore dalla vigilia del turno infrasettimanale contro la Lazio, a esternare tutta la propria contrarietà per questa prima parte di stagione quasi disastrosa, ci ha pensato anche il Presidente Berlusconi.

Secondo alcune voci trapelate nella giornata di ieri, l’ormai ex Cavaliere e senatore, avrebbe dato un ultimatum a Massimiliano Allegri: otto giorni per invertire la rotta e salvare la propria panchina. Lazio, Fiorentina e Barcellona dunque, per dimostrare di meritare il timone della squadra, sennò la società farà le sue scelte. Non sono bastate quindi le esternazioni di Adriano Galliani di lunedì per spostare l’attenzione sugli errori arbitrali e allontanarle dalle pecche tecniche e tattiche viste domenica in Emilia.

Che l’allenatore livornese sia ad un bivio non è una novità: in questi ultimi mesi la sua panchina ha traballato in più occasioni e il suo rapporto con Berlusconi non è mai stato idilliaco. “Non essendoci i risultati è giusto che sia messo in discussione. Ma io ai ragazzi ci credo” – ha commentato in conferenza stampa – “Bisogna avere più attenzione e più malizia, anche perché alla prima occasione dei nostri avversari prendiamo gol“.

Balo-Chelsea. Continua inoltre il momento da incubo di Mario Balotelli. Dopo la squalifica di tre giornate, l’infortunio e la sostituzione a mezz’ora dalla fine a Parma, nella giornata di ieri l’attaccante della Nazionale è rimasto coinvolto in un incidente d’auto dopo l’allenamento nella strada per Brescia. All’episodio, fortunatamente senza conseguenze, si sono aggiunte anche le dichiarazioni del suo procuratore Mino Raiola, il quale in giornata non ha escluso un trasferimento del suo assistito alla corte del Chelsea di Mourinho. “Mario e Mourinho non si sono lasciati con odio, c’è stima reciproca. So che Galliani non è di questo parere, però di Balotelli si possono dire tante cose ma non che non sia una grande punta: di sicuro è una grande punta e magari nel Chelsea ci può stare” sono state le parole del re del calciomercato europeo.

Ricerca personalizzata