Lea Michele, 27 anni, attrice e cantante statunitense, conosciuta al grande pubblico come la Rachel Berry di Glee era da quasi due anni la fidanzata di Cory Monteith, l’attore 31enne trovato morto in una camera d’albergo di Vancouver tempo fa.

Si erano conosciuti proprio sul set del serial in cui recitavano insieme, per lei Cory era il “ragazzo migliore al mondo” la faceva sentire la ragazza più fortunata e bella del mondo, volevano fare un figlio, volevano sposarsi una volta che lui fosse uscito dal rehab in cui era stato ricoverato ad aprile, per l’ultima volta.
I due sarebbero infatti dovuti convolare a nozze quest’anno, sugellando così un rapporto nato durante le riprese, dove erano Rachel e Finn.

Di lui, si sa che era in hotel con alcuni amici, Lea non era presente, al momento del decesso. Lui infatti, era dipendente da droga ed alcool, tanto che a gennaio 2012 Lea lo aveva lasciato. Ma poi Cory aveva deciso di curarsi e lei era tornata.
Nessuno mi conosce meglio di Cory” aveva raccontato a gennaio a Marie Clare, “Mi fa sentire come se potessi fare qualunque cosa. Per la prima volta nella mia vita mi sento davvero sistemata e felice. La ragazza più fortunata del mondo“, “É il più dolce, gentile ragazzo al mondo. Sono molto fortunata” aveva detto al magazine canadese Flare, sempre a gennaio.

Il sogno americano che incarnava Cory, arrivato al successo dopo un’adolescenza difficile, piccoli furti e problemi con le dipendenze da droga e alcool, e coronato dalla bella storia d’amore che sembra cancellare tutti gli errori precedenti, lascia il posto all’irrimediabile.

I fan della serie tv che fu galeotta per Lea e Cory hanno assistito lo scorso ottobre all’emozionante episodio commemorativo dal titolo “Firewall to Finn” in cui la scena dell’attrice e cantante in lacrime mentre intona “Make You Feel My Love” resterà indelebile nei loro cuori.
La 27enne Michele pian piano è ritornata a vivere la sua esistenza, pur senza Cory, ripartendo da se stessa, dalla famiglia e dagli amici che l’hanno sostenuta in questi lunghi mesi.

Lea racconta di come il bel Cory la faceva sentire bella, di come tutto fosse fantastico insieme. Anche i suoi colleghi,capi ed amici lo ricordano come una persona speciale, che nonostante i suoi problemi ed eccessi, riuscisse a far vivere in modo felice e sereno chi lo circondava. Sul set aveva una parola gentile per tutti, soprattutto per la bella Rachel.

Quando viene chiesto a Lea quale sia la sua canzone preferita del suo album di debutto “Louder”, e che è stato inciso quando Monteith era ancora in vita, risponde così: “La mia preferita, è You’re Mine che parla della mia relazione con Cory. Lui era il mio fan numero uno, mi diceva sempre: “Diventerai una popstar”. Mi vengono i brividi a pensarci. Quando eravamo sul set di Glee ero in un momento così felice della mia vita: la mia relazione con Cory mi faceva sentire come se avessi potuto raggiungere le stelle, lui era favoloso“.

Sento che quell’amore folle che nutrivamo l’uno per l’altra, si è trasformato nella forza che ho adesso. So che lui mi sta guardando, veglia su ogni cosa che faccio e sento di dover fare ogni cosa non solo per me, ma anche per lui. Sotto di me ho una vera rete di sicurezza se cado i miei amici e la mia famiglia saranno lì pronti a prendermi” afferma la bella Lea.