Da Internet al mobile: l’evoluzione del gioco d’azzardo online

smartphone

Era il lontano 1994. In quell’anno, una società quasi sconosciuta dal nome di Microgaming iniziò lo sviluppo di un software per creare casinò online. Fu il primo ad essere lanciato in Internet e da lì in poi l’escalation iniziò.

Ad incidere maggiormente nei primi anni sul mercato del gioco online fu il poker. Nel 1998, venne creato un piccolo sito di questo gioco chiamato Planet Poker. Per un anno monopolizzò completamente Internet, in quanto era l’unico disponibile. L’anno successivo, arrivò Paradise Poker a creare un po’ di concorrenza.

L’inizio del nuovo millennio diede ulteriore slancio al settore del gioco d’azzardo online. Iniziarono a fiorire i casinò online, i siti di scommesse sportive, quelli di poker e bingo. Oggi, giochi d’azzardo mobili, servizi multipiattaforma, casinò live dealer, giochi di realtà virtuale, prodotti in 3D, insieme a nuove opzioni di pagamento, sono diffusi tantissimo.

Naturalmente, senza l’apporto dei progressi tecnologici, il gioco d’azzardo online sarebbe rimasto in una stagnazione che a lungo andare sarebbe diventata deleteria. Ma, grazie ad esso, gli operatori dei casinò online, i bookmaker e altri siti sono stati in grado di continuare ad offrire sempre maggiori e migliori opzioni di scommesse e giochi.

Casinò e scommesse arrivano sul mobile

Una parte fondamentale in questa evoluzione l’ha avuta l’avvento del gioco d’azzardo mobile. La prima nazione ad offrire la possibilità di piazzare scommesse sportive su dispositivi mobili fu il Regno Unito. Nel 2003, grazie alla connessione 3G, era possibile scommettere scegliendo cinque bookmaker direttamente dal telefonino.

Nel 2007 venne presentato al mondo l’iPhone, il primo smartphone messo sul mercato. Da quel momento in poi, tornare indietro era praticamente impossibile. L’anno successivo la Apple lanciò sull’iPhone il suo App Store, con cui era possibile acquistare applicazione e giochi. Nello stesso anno, venne presentato il primo App Store targato Android: Google Play.

Chiunque possedesse uno smartphone, aveva la possibilità di acquistare app di casinò online oppure di accedere direttamente al sito, e poteva farlo ovunque fosse, bastava avere a disposizione una connessione Internet. In quegli anni, il Wi-Fi non era diffuso come oggi, ma le possibilità erano presenti ugualmente.

Nel 2010, iniziarono a diffondersi i software multipiattaforma. Grazie ad essi, casinò online e bookmaker erano in grado di offrire un prodotto mobile disponibile per tutti, indipendentemente dal tipo di smartphone o tablet.

L’accesso ai casinò online mobile non è stata l’unica innovazione. Ormai, ogni mese, vengono immessi sul mercato nuovi giochi. La concorrenza è diventata tanta e i programmatori cercano sempre di integrare nuove funzionalità all’interno delle app mobile. Ad essere aumentate solo le slot 3D, che hanno conquistato i cuori degli amanti di questo particolare gioco. Le video slot hanno incorporato il meglio della tecnologia audio-video, con bonus sempre più accattivanti e interrativi, oltre che funzionalità che “scuotono” i giocatori d’azzardo. Inoltre, l’esperienza di gioco è stata implementata grazie all’introduzione dei croupier dal vivo e, per quanto riguarda le scommesse sportive, di quelle live.

Poi sono nati siti Web di collegamento, ossia piattaforme che parlano del gioco d’azzardo mobile e che elencano le piattaforme più utilizzate. Basta cliccare sopra il relativo tasto e si accede a quel particolare sito. Basta andare a https://casinosumobile.it per farsi un’idea precisa su come funzionano.

A parte i progressi tecnologici, probabilmente il cambiamento più significativo ruota intorno alle scelte disponibili. All’inizio, chi voleva piazzare una scommessa o giocare alle slot aveva poco scelta. Non solo i siti online erano pochi, ma erano anche ridotte al lumicino le stesse selezioni all’interno della piattaforma. Erano presenti solo poche slot e giochi da tavolo, un piccolo numero di tipologie di scommesse e una gamma limitata di puntate e varianti nei siti di poker. Invece, adesso, le cose sono ben diverse e l’imbarazzo della scelta a volte è palese.

Giocare online: quali metodi di pagamento?

Così come la tecnologia ha permesso tutto quanto detto sopra, la stessa cosa è riuscita a fare per quanto riguarda le finalità finanziarie insite nei giochi d’azzardo online. Le tipologie di pagamento, all’inizio, non erano certo diffuse come oggi. Le società che gestivano l’elaborazione di carte di credito era poche, come pochi erano coloro che potevano permettersele…le carte di credito. Invece, a tutt’oggi, le forme di pagamento abbondano.

Nel 1998 arrivò PayPal, presentato come servizio di portafoglio elettronico. La sua funzionalità è abbastanza semplice: consente di inviare e ricevere pagamenti. Attualmente, è considerato il metodo più sicuro per pagare online. Per questo motivo, è presente in quasi tutte le piattaforme di casinò online. Anche se di portafogli elettronici ce ne sono tanti, PayPal è il non plus ultra in questo particolare settore.

La rivoluzione vera e propria avvenne circa 10 anni dopo, quando iniziarono a diffondersi i Bitcoin. Fu una grande innovazione finanziaria, che cambierà considerevolmente le prospettive degli utenti. Dopo i Bitcoin arrivarono i Litecoin, gli Ethereum e, adesso, sono migliaia le altre opzioni crittografiche disponibili. Tuttavia, i bitcoin, sono i più comuni e quelli maggiormente offerti nei siti di scommesse sportive e di casinò online.

Le criptovalute non solo consentono ai giocatori in particolari posizioni geografiche di finanziare un conto scommesse, ma sono relativamente poco costose e consentono transazioni veloci in entrambe le direzioni. In conclusione, se si mette a confronto un sito di casinò online con le attuali offerte mobile, cadrebbero all’occhio le enormi differenze nell’ambito del design, della funzionalità, nella disponibilità dei giochi e nelle forme diversificate di pagamento.

Ricerca personalizzata