Dalle case automobilistiche contributi per le auto distrutte dal maltempo

    Auto distrutte, danneggiate e rese inutilizzabili. L’ondata di maltempo che ha colpito in questi giorni il nostro Paese non ha risparmiato nemmeno le auto. Molte di quelle private e di quelle aziendali sono ormai fuori uso e gli abitanti delle zone colpite dalle alluvioni, oltre che in ginocchio per colpa del maltempo, sono letteralmente a piedi.

    In aiuto agli alluvionati senza più un auto, si sono mobilitate  alcune case automobilistiche che hanno annunciato lo stanziamento di alcuni contributi per l’acquisto di auto nuove o per le riparazioni. Le prime a mobiliarsi sono state Fiat, Renault e Opel. Ranault, in particolare, ha messo a disposizione degli abitanti della Liguria fino al 30 novembre un contributo sulla riparazione della vettura privata o commerciale danneggiata fino al 50% della spesa, per un tetto  un massimo di 750 euro, IVA inclusa, un Bonus Solidarietà di 1.500 euro (IVA inclusa) o di 750 euro (IVA inclusa)  per l’acquisto di un veicolo d’occasione, oltre che la possibilità di accedere a  un finanziamento a tasso zero con prima rata a 6 mesi dalla consegna.

    Saranno attive invece fino al 31 dicembre le inziative di Fiat che, in collaborazione con Sava, offre finanziamenti agevolati (48 mesi, con TAN zero senza anticipo e con il pagamento della prima rata a sei mesi dalla sottoscrizione) per l’acquisto di un’auto nuova  a marchio Fiat, Lancia, Alfa Romeo o Jeep, oltre che speciali incentivi per ciascuna delle marche. Ecco allora in arrivo   400 euro per Panda e Punto e  800 euro per tutti gli altri modelli Fiat, 500 euro per la Ypsilon,  1.000 euro per Musa e Delta, 500 euro per tutti i modelli Alfa Romeo,  1.000 euro su tutti i modelli a marchio Jeep.

    Non si esclude, tuttavia, la possibilità che altre case automobilistiche nei prossimi giorni propongano altre offerte in aiuto delle popolazioni colpite dal maltempo.

    Ricerca personalizzata