Dalle stelle alla strada: l’odissea di Marco Della Noce

Marco Della Noce

Il personaggio del meccanico Oriano era un’icona per gli appassionati di Formula Uno e Ferrari ai tempi del grande Schumacher, ma adesso è costretto a vivere in macchina a causa del divorzio, senza dimora e soprattutto senza denaro. Stiamo parlando di Marco Della Noce, ex comico di Zelig.

Nella vita di Marco si è abbattuto un ciclone che in meno di due anni ha spazzato via tutto ciò che aveva: beni materiali pignorati, conto corrente bloccato e dopo 7 mesi di affitto non pagato è diventato esecutivo anche lo sfratto.

Dopo diverse notti passate nella sua auto, la sua fortuna è stata quando, in sosta davanti al Real Caffè di Lissone, è stato notato da alcuni ragazzi del locale i quali gli hanno pagato l’albergo; è gara di solidarietà per aiutarlo.

Ora è in procinto il balletto di reciproche accusa con la sua ex moglie. Lei lo accusa di aver sperperato tutto il capitale accumulato con l’attività artistica, lui risponde dicendo che lei gli aveva promesso di mandarlo sul lastrico.

Il comico di Zelig sembra adesso cercare una tregua: «Non voglio accusare nessuno ci mancherebbe ma mi preme sottolineare una cosa: in un momento in cui il papà ha delle difficoltà lavorative mi sarei aspettato che il resto della famiglia gli si fosse stretto intorno. Non è concepibile che si debba mantenere lo stesso tenore di vita mentre il papà cena con caffè e latte». Adesso Marco ha trovato una casa grazie agli amici del Cafè Real.

Ricerca personalizzata