Dall’Inghilterra critiche per l’Atalanta: tifo violento e stadio vecchio

Non bastavano i problemi che flagellano il nostro calcio, adesso arriva anche una stangata da oltre Manica verso un nostro club: l’Atalanta. Il quotidiano “The Guardian” ha evidenziato le difficoltà che ruotano allo sport più bello del mondo nel nostro paese. Nel corso della prima puntata di un’indagine svolta dal giornale che pone al centro dell’attenzione la scoperta dei particolari del nostro campionato, sono emersi diversi fattori negativi. Cose che già conosciamo da tempo ma forse trattate con troppa irruenza dagli inglesi.

Della società orobica viene criticato lo stadio “Atleti Azzurri d’Italia”, ritenuto troppo vecchio e definito dal quotidiano inglese “una reliquia dell’Italia fascista” e la tifoseria, rea in passato di alcuni scontri, citando la partita Atalanta-Milan sospesa nel novembre 2007 e il carrarmato utilizzato per “La festa della Dea”, associata ad una “celebrazione tribale”.

Ovviamente non sono mancate le critiche da parte dei bergamaschi che si sono divisi sull’argomento. C’è chi pensa che le frasi scritte abbiano un fondamento, ma c’è anche chi punta il dito contro gli inglesi, accusandoli di cadere nei soliti luoghi comuni. Paladino di questi ultimi è sicuramente il quotidiano locale “L’Eco di Bergamo” che si è scagliato contro i giornalisti di oltre Manica, evidenziando come non ci sia stato nemmeno un minimo sforzo nel ricercare gli aspetti positivi che ruotano intorno all’Atalanta come per esempio il numero sempre maggiore di famiglie che popolano lo stadio la domenica.

Anno nuovo, problemi vecchi
. Ma quando riusciremo a rifarci una dignità e soprattutto a non essere sbeffeggiati da altri paesi che forse hanno risorse inferiori alle nostre?

Ricerca personalizzata