Danny Boyle annuncia il sequel di “Trainspotting”

    Danny Boyle, il regista di“Trainspotting”, girato nel 1996 e tratto dal romanzo di Irvine Welsh, ha dichiarato di stare lavorando al sequel del film che ha lanciato la sua carriera e quella di una nuova generazione di attori britannici. Il regista inglese ha infatti rilasciato di recente un’intervista a Cinematical nella quale parla apertamente di questo progetto: “Penso proprio che succederà” e poi ha continuato dicendo “Chiederemo a tutti quelli che hanno partecipato al film di prendere parte anche a questo, ma bisogna vedere quali saranno i loro impegni. Abbiamo un’idea fantastica per riavvicinarci alla storia, che vedrebbe i personaggi affrontare una sorta di crisi di mezza età”. Potrebbero in tal caso tornare tutti i protagonisti: Ewan McGregor, Robert Carlyle, Kelly Macdonald, Jonny Lee Miller, Ewen Bremner e gli altri, diretti ancora una volta da quel Danny Boyle che nel frattempo con “The Millionaire” è diventato un regista Premio Oscar.

    Il sequel sarebbe il riadattamento del libro “Porno” del 2002, scritto dallo stesso autore di “Trainspotting” Invine Welsh. Danny Boyle e Ewan McGregor, che nella pellicola originale interpretava l’eroinomane Mark Renton, concordano sul fatto che: “Porno non è all’altezza di Trainspotting, che è assolutamente un capolavoro letterario. Ci abbiamo lavorato sopra e ha certamente del potenziale. Quando sarà il momento giusto penso che ci proveremo”.

    Ricerca personalizzata