De Laurentis applaude il suo Napoli

     

    Nonostante l’eliminazione dalla Coppa Italia del  Napoli, Aurelio de Laurentiis è comunque soddisfatto del comportamento della sua squadra: “Sono andato negli spogliatoio a rincuorare i ragazzi. Hanno messo sotto i campioni del mondo. Per questo ho deciso di dare loro un premio: la metà dell’incasso della gara”. Ha voluto consolare personalmente Lavezzi, che ha sbagliato il calcio di rigore decisivo: “L’ho abbracciato e gli ho detto: hai giocato benissimo, non farti un cruccio del rigore, vorrà dire che saremo più forti in campionato”. De Laurentiis elogia il suo mister Walter Mazzarri: “Devo ringraziare Mazzarri,  ha saputo dare a questo gruppo virtù morali oltre che tecniche. Ogni giocatore dà sempre il massimo per questa maglia incarnando esattamente la filosofia della Società”. Domenica è già tempo di campionato, il Napoli ha quattro punti di svantaggio dalla capolista Milan:  “Lasciamoci alle spalle questa partita e guardiamo avanti. Domenica dovremo recuperare energie fisiche e mentali per affrontare la Sampdoria. Sarà una partita dura e ci vorrà un Napoli ad alti livelli. Abbiamo ancora due competizioni importanti in cui vogliamo essere protagonisti. Io le considero due imprese da compiere: campionato ed Europa League. E se a febbraio dovessimo battere il Villarreal sarebbe ancor più affascinante la stagione. Dobbiamo restare concentrati e giocarci ogni partita come se fosse una finale”. De Laurentis vuole un Napoli sempre più forte e competitivo: “Io sono coerente, ho preso un impegno innanzitutto con i miei tifosi. Punteremo su talenti che siano giovani e possano garantire alla squadra una crescita costante negli anni. Ed ho anche anticipato i tempi: sta per arrivare il difensore mancino più forte che si possa trovare oggi sul mercato in Europa”. Si tratta di Ruiz classe 1989.

    Ricerca personalizzata