Disoccupazione boom: più di un giovane su tre è senza lavoro

Il livello più alto raggiunto da gennaio 2004: 9,8% globale, 35,9% nella fascia di età che va dai 15 ai 24 anni, sono i numeri che testimoniano il dramma lavoro presente in Italia, una situazione che si fa sempre più critica. Nelle statistiche pubblicate dall’Istat tutte le cifre sulla disoccupazione mostrano il segno più davanti: il tasso di disoccupazione sale al 9,8% a marzo, in aumento dello 0,2% rispetto a febbraio e dell’1,7% rispetto allo scorso anno.

Numeri ancora peggiori per i giovani, dove si tocca un livello di disoccupazione del 35,9% con un aumento di 2 punti percentuali rispetto a febbraio: si tratta del peggior dato dal 2004 quando sono iniziate le rilevazioni mensili e il più alto dal 1992 per ciò che concerne i dati trimestrali. In pratica più di un giovane su tre è senza lavoro.

Una situazione drammatica che non fa distinzioni di sesso: uomini e donne vivono la stessa difficile situazione, con un aumento del tasso di disoccupazione del 3,9% per i primi e del 1,3% per le seconde rispetto a febbraio; cifre ancora più gravi quelle su base annuale: sia la disoccupazione maschile che quella femminile fanno registrare un aumento del 23,4% in termini tendenziali. In totale il numero di disoccupati è cresciuto di 66mila unità rispetto a febbraio, toccando quota 2 milioni e 506 mila; rispetto all’anno scorso si è avuto un aumento del 23,4%, corrispondente a 476mila disoccupati in più. In diminuzione invece inattivi e occupati: i primi fanno segnare un calo dello 0,3% rispetto all’ultima rilevazione, con un tasso di inattività che si attesta al 38,7%;  gli occupati invece sono 22,947 milioni, in calo dello 0,2% rispetto a febbraio e dell0 0,4% su base annua.

Numeri che testimoniano una situazione drammatica che sta coinvolgendo tutto il paese, come dimostra l’aumento del numero di suicidi collegati al lavoro; numeri che chiedono un’azione immediata per restituire dignità a un popolo ormai sull’orlo di una crisi di nervi.

Ricerca personalizzata