Django Unchained resiste a Lincoln

Trionfa il cinema americano nel box office di questa settimana. E’ al primo posto di questo podio tutto a stelle e strisce c’è Django Unchained che, a due settimane dall’uscita, svetta ancora una volta dall’alto della classifica degli incassi e tiene botta all’offensiva di due grandi new entry: Lincoln e Flight.

Nonostante le grandi aspettative né Spielberg né Zemeckis sono riusciti a scalzare gli spaghetti western in salsa pulp di Quentin Tarantino che con l’incasso settimanale di 2.529.148 euro arriva a  un bottino complessivo della pellicola ad oltre 7 milioni di euro.

Il pluri-nominato agli Oscar Lincoln si accontenta così del secondo posto. Uscito in sala il 24 gennaio, il  kolossal sull’amato presidente che abolì la schiavitù ha incassato poco più di due milioni di euro; terzo posto invece per Flight di Zemeckis con protagonista un grande Denzel Washington nei panni di un eroico pilota d’aereo col vizio dell’alcol e della droga: 1,34 milioni l’incasso totale.  Delude il nuovo film di Fausto Brizzi. Nonostante l’uscita in 450 copie Pazze di me non riesce neppure a raggiungere il milione fermandosi a 914.567, seguito da  Ghost Movie, quarto con 792.928 euro. Perde tre posizioni La migliore offerta di Tornatore che questa settimana è solo sesto con 681.437 euro e 7.607.567 euro di incasso totale. In discesa anche Quello che so sull’amore di Gabriele Muccino, settimo con un guadagno settimanale di 414.693 euro e un complessivo di 4.233.339 euro, e Cloud Atlas (338.589 euro) ottavo con un totale di 3,4 milioni di euro in tre settimane.

Debutta direttamente in nona posizione Quartet, esordio alla regia di Dustin Hoffman con Maggie Smith (309mila euro) che registra una dignitosa quarta media copia della settimana: 3.513 euro. Chiude la top ten Mai Stati Uniti dei fratelli Vanzina (267 mila euro) che si appresta a salutare la classifica dopo aver raggiunto un incasso complessivo di oltre 5 milioni di euro.

Ricerca personalizzata