Dopo il selfie, la videochiamata: Papa Francesco star dei social

Tutto il mondo, cattolici e non cattolici, sa esattamente chi è Papa Francesco. E anche i più giovani fanno il tifo per lui.

Ma c’è di più. Un gruppo di studenti della scuola elementare di San Raimondo nel Bronx ha chiesto su Twitter: “La nostra classe è in missione: vorremo fare una videochiamata Skype con Papa Francesco, abbiamo bisogno del vostro aiuto! Questo è il video che abbiamo fatto per lui“.

Gli studenti hanno creato un piccolo filmato YouTube dal titolo “Video di apprezzamento di Papa Francesco”, che inizia subito con un messaggio per Bergoglio: “Abbiamo fatto questo video per mostrare quanto ti ammiriamo“.

Nel video i ragazzini chiedono al Papa di fare una chiamata Skype con loro o “Se addirittura sei a New York”, come uno studente qualsiasi, “Vienici a trovare!”.

[youtube]http://youtu.be/iNfGfv7991U[/youtube]

Papa Francesco, a differenza del suo predecessore, Papa Benedetto, proprio per le sue origini argentine ha attraversato assieme agli americani la moda e il successo di una musica country che sconfina nel pop mainstream; rappresenta il rafforzamento del marchio e ha portato la vena latina nel suo nuovo pubblico.

Come mai tanto successo per il nuovo “Papa buono”? La risposta è semplice: social media.
Papa Francesco sta usando i social per raggiungere le masse. Dal suo account Twitter verificato arrivano oltre 3.330.000 seguaci, su Instagram 12.195 ammiratori e numerose foto di adolescenti in posa con il Papa per un “selfie” e qualche tag divertente.

I suoi post sull’amore universale, la gentilezza, la compassione, il perdono e – perché no – anche la rivelazione di fatti personali (ha recentemente condiviso con i suoi fedeli di esser stato un buttafuori anni fa a Buenos Aires) ha unito credenti e non credenti sotto un unico entusiasmo.

Papa Francesco sta re-introducendo i fondamenti del Cristianesimo attraverso le sue azioni, come ad esempio la decisione di vivere in una semplice casa, piuttosto che nei sontuosi appartamenti vaticani, o le frequenti visite notturne per nutrire gli affamati; lui è l’esempio vivente di un comportamento come quello di Cristo.

E, se stai leggendo questo, Papa Francesco, ti prego: fai una videochiamata su Skype con i bambini da St. Raymond. Sono loro, molto probabilmente, i tuoi fan più grandi.

[Credits: FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images]

Ricerca personalizzata