Dubai, città dalle mille e una sorprese, ospiterà il prossimo Expo 2020

Scintillanti giochi di luce proiettati sulle pareti del grattacielo più alto del mondo (830 metri), il Burj Khalifa di Dubai. Gli Emirati Arabi Uniti festeggiano così la proclamazione della città emiratina a sede della prossima esposizione universale del 2020. In finale, Dubai ha battuto la russa Ekaterinenburg e altre due candidate, la brasiliana San Paolo e la turca Smine. Il tema scelto per la manifestazione è Connecting Minds, Creating the Future (Connettere le menti, creare il futuro).

Dopo l’Italia, con l’Expo di Milano 2015, toccherà quindi agli Emirati Arabi mettersi in mostra e ospitare il resto del mondo. Dubai è una città abituata a macinare record, cantieri sempre aperti, riflessi a 24 carati di giorno e luci sfavillanti di notte. Non ci sono dubbi sul fatto che saprà stupirci ancora una volta, perchè già oggi sono tante le incredibili attrazioni che questa metropoli sa offrire. Sciare nel deserto, giocare a tennis sospesi nel vuoto, mangiare in un ristorante in fondo al mare. Se decidete di non pensare alla crisi economica per un po’ e volete vedere con i vostri occhi la ricchezza e lo sfarzo di Dubai, ecco alcuni luoghi da visitare o esperienze da provare per restare senza fiato. In alternativa, sfogliate la gallery che non è da meno.

Potete cominciare alloggiando al Burj Al Arab, un hotel a 7 stelle a forma di vela, praticamente tra i più lussuosi del mondo, con un eliporto a 211 metri sul mare che si trasforma in un campo da tennis, per una partita da brivido, sospesi nel vuoto. Per placare la fame, la favola continua sott’acqua al ristorante Al Mahara, dove si ha la sensazione di mangiare dentro un acquario, circondati da pesci colorati e riflessi blu. E se siete degli amanti dei cupcake, e anche dei milionari, con poco più di mile euro potete provate il Golden Phoenix, in vendita da Bloomsbury nel Dubai Mall.

Tra le cose più strane che potete fare, ci sono una discesa su pendii innevati tra baite e pupazzi di neve allo Ski Dubai, un lancio con il paracadute senza usare l’aereo, all’iFly, una passeggiata nel tunnel all’interno della vasca degli squali al Dubai Acquarium & Underwater Zoo, un po’ di surf al Wild Wadi Water Park o un giro a The Palm, l’isola artificiale a forma di palma, con parchi divertimento, alberghi, case di lusso e ristoranti.

Infine per lo shopping, quello sfrenato, che emiri e sceicchi conoscono bene, raggiungete Al Dubai Mall, il centro commerciale più grande al mondo, dove potete acquistare lingotti d’oro al distributore automatico. Se invece volete una scelta più ampia, fate un giro al Gold Souk, il mercato dell’oro che, secondo alcune stime, espone in vetrina circa dieci tonnellate del prezioso metallo.

Fonti: repubblica.it/viaggi; doveviaggi.corriere.it
Credits: Bloomsbury, Getty Images, Dubai Aquarium & Underwater Zoo, Jumeirah, Jumeirah Group, flickr/rcanalli, flickr/vmabney

Ricerca personalizzata