E-learning e Mobile, grandi opportunità per le PMI italiane

La Piccola e Media Impresa o PMI è universalmente e oramai ampiamente riconosciuta come l’elemento chiave dell’economia Europea e mondiale.
“Costituendo il 99% delle aziende europee, le piccole e medie imprese sono il fulcro dell’economia Europea. Esse forniscono più di due terzi dell’impiego nel settore privato e sono il perno della crescita economica. Hanno una importanza cruciale per l’economia dell’Europa, sia come sostegno all’impiego, sia come fonte di innovazione.” [Small Business Act for Europe].

I fattori che ne determinano il successo e l’ascesa delle PMI italiane sono la qualità del prodotto/servizio che offrono, la prorompente produzione di prodotti di innovazione in tempi molto brevi ed inoltre la capacità di rispondere in maniera efficace alle esigenze dei loro clienti.

Importante in questo sviluppo è stato sicuramente l’e-learning poiché non implica più quei vincoli spazio-temporali tipici della formazione tradizionalmente intesa, permettendo alle imprese di impiegare un nuovo modello di qualificazione che sfrutta al massimo le risorse coinvolte.

L’e-learning permette di ottimizzare i tempi, accedere alle risorse a prezzi ridotti e di sviluppare una “rete di impresa” che rende più facile il confronto e la collaborazione con altre aziende.
Per tutti questi motivi e per poter gestire la competizione a livello mondiale, le PMI hanno bisogno di saper gestire una forza lavoro altamente produttiva e necessariamente qualificata.

Non solo quindi è uno strumento adeguato ma, è diventato quasi un elemento complementare per sviluppare strategie di sviluppo economico e organizzativo.
Le PMI hanno l’opportunità di formare un pubblico ampiamente variegato e l’uso delle nuove tecnologie erogate per la formazione del personale (interno ed esterno),è il giusto compendio per un sistema formativo che diventerà sempre più comune in futuro.

Oltre a questo le PMI stanno “sbancando” anche grazie al Mobile, come conferma l’ultima ricerca dell’Osservatorio Mobile Internet, Content & Apps della School of Management del Politecnico di Milano: il Mobile è il futuro sotto tutti i punti di vista, dal Marketing all’e-Commerce, dallo sviluppo alla vendita delle App.

Infatti la crescita nei campi attinenti al Mobile sembrano non sapere nemmeno cosa vuol dire la parola crisi e, secondo i dati, nel 2014 supereranno almeno del 20% i già rosei dati attuali.
Attualmente in Italia ce ne sono 27 milioni, con all’attivo 22 milioni di utenti che lo utilizzano per navigare in Internet.
Il Mobile Internet ha iniziato a crescere nel 2012 arrivando al +53% cifra superata nel 2013 e di pari passo hanno preso piede nuovi e innovativi business come lo sviluppo di App, che solo nel primo trimestre 2013 ha fatto registrare +87% nei ricavi.

“Sempre più Italiani usano il proprio telefonino per fruire, e acquistare, contenuti digitali di qualsiasi natura, giochi, news, musica, video, social, ecc., sia tramite siti Mobile che App. Questo mercato, che vale oggi più di 600 milioni di euro, sta offrendo grandi opportunità di business a sempre più sviluppatori e startup”, ha commentato Andrea Rangone, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Mobile Internet, Content & Apps.

Più che di trend è oramai una realtà aziendale con le proprie strategie di Business, Marketing ed Advertising che danno sempre maggiori possibilità alle PMI e ad agli imprenditori con la giusta iniziativa.

Ricerca personalizzata