È rivoluzione ai mondiali: time-out di due minuti per tempo

Clamorosa decisione della Fifa che ha deciso di introdurre il time out durante le gare del prossimo Mondiale. Due pause di 120 secondi, una per tempo nel corso dei 90 minuti di gioco. L’idea era stata lanciata dal mister della nazionale Italiana Cesare Prandelli, per combattere il caldo eccessivo e fare così ricorso alla borraccia. Quattro partite del Mondiale, che inizierà il 12 giugno, si svolgeranno all’ora di pranzo in regioni di forte caldo. La Fifa ha inoltre annunciato di aver alzato il montepremi per il vincitore a 35 milioni di dollari, mentre ciascuna squadra partecipante riceverà circa 8 milioni di dollari.

La decisione, arrivata in mattinata, era stata già annunciata dal segretario generale Jerome Valcke, che ha affermato: “Se le condizioni saranno tali da rendere necessaria un’interruzione per evitare problemi di disidratazione, lo faremo. Non è la prima volta che giochiamo in queste condizioni, giocheremo in vari momenti del giorno ed evitare il problema interrompendo la gara è una questione di buon senso. Fa parte anche del regolamento e se l’arbitro sente la necessità, interromperà il gioco“.

Lo scopo è infatti quello di combattere il caldo rovente dell’equatore sotto il quale si giocheranno alcune partite dei Mondiali. La Fifa ha inoltre scartato totalmente la possibilità di cambiare gli orari a quelle partite che verranno disputate in orari torrenziali, spiegando che studi medici hanno assicurato che non ci sarà rischio per la salute dei giocatori.

Non resta che attendere pochi mesi all’evento tanto atteso, sperando che l’introduzione di questo strumento, sia utile alle squadre per aumentare lo spettacolo nei campi di gioco.

FOTO: fonte “Dailymail”

Ricerca personalizzata