Elicottero si schianta nel centro di Londra

Un elicottero si è schiantato questa mattina intorno alle otto a Vauxhall, parte sud di Londra: a riferirlo è stata la BBC che ha citato testimoni oculari. Secondo le prime informazioni il velivolo, un Augusta 109, avrebbe urtato una gru del cantiere del St. George Wharf, un nuovo complesso commerciale e residenziale in costruzione, prima di precipitare: a bordo dovrebbe esserci soltanto il pilota. Conferme arrivano anche dalla polizia che però non aggiunge altro sulla dinamica dell’incidente, assicurando comunque che non si è trattato di un attentato, come si era invece temuto.

L’elicottero nello schiantarsi a terra avrebbe investito due auto e provocato un grande incendio: sul posto sono giunti polizia e mezzi di soccorso, ma non si sa se ci sono altre persone coinvolte nell’incidente oltre al pilota, morto dopo l’impatto.

I detriti sono volati sugli edifici adiacenti all’impatto: secondo alcuni testimoni a causare l’impatto con la gru  del St. George Tower, un grattacielo residenziale alto 181 metri, potrebbe essere stata una nuvola che ha ostacolato la vita del pilota. Altri invece ritengono che il velivolo volesse ad un’altezza insolitamente bassa.

Lo schianto è avvenuto nei pressi di una stazione ferroviaria e della Metro: secondo quanto riferito dalla stampa britannica, la stazione della Metro di Vauxhall è stata temporaneamente chiusa. Evacuata tutta la zona nel timore che il carburante fuoriuscito dal mezzo alimenti l’incendio nato dopo l’impatto. Chiusa anche la A3036 Wandsworth in entrambe le direzioni nel tratto tra Vauxhall Cross e Lansdowne Way: si tratta di un arteria molto trafficata, per cui si temono grosse ripercussioni per la circolazione cittadina.

AGGIORNAMENTO – È più grave del previsto il bilancio dell’incidente che ha visto schiantarsi al suolo un elicottero questa mattina a Londra: oltre al pilota è morta anche un’altra persona, mentre i feriti sarebbero undici.

Ricerca personalizzata