Ermolli: ottimista sull’Expo

    Il presidente di Promos, Bruno Ermolli, si dichiara ottimista, riguardo al risultato dell’Expo 2015, che si terrà a Milano.

    In particolare, Ermolli chiarisce di ritenere molto attendibile la cifra dei 70 mila posti di lavoro, che verrebbero creati dall’evento e che sarebbero conseguenza di una stima di oltre venti milioni di visitatori.

    Ma, chiarisce, la soglia dei venti milioni non potrà essere considerata un successo in sè, se non vi sarà un ottimo riscontro nell’indotto. A questo proposito, quindi, bisognerà attivarsi, perchè l’evento produca un risultato apprezzabile a tutto il sistema produttivo italiano.

    Ermolli aggiunge, infatti, che l’evento dura sei mesi, ma in realtà è come se durasse cinque anni, perchè già da adesso le nostre camere di commercio si stanno attivando per avere contatti con ben 156 paesi iscritti al Bie.

    Di conseguenza, non bisognerà sciupare un’occasione, che potrebbe diventare una vetrina fondamentale per tutto il made in Italy.

    Nei mesi scorsi, era stato lanciato anche un appello da parte degli organizzatori, affinchè l’evento non venga considerato un fatto locale, che riguarda la città di Milano o la sola Lombardia, perchè le ripercussioni positive della manifestazione riguardano tutto il Paese, in cui ciascuna realtà aziendale potrà rappresentarsi e sfruttare la vetrina, per consolidare e ramificare il suo successo in Italia e all’estero. Sperando che stavolta non sia l’ennesima opportunità sprecata!

    Ricerca personalizzata