Euro/Dollaro: analisi e calendario economico del 5 aprile

    L’andamento del cambio euro/dollaro continua anche oggi – 5 aprile – a muoversi lateralmente e con poca volatilità, in una situazione di congestione.

    Ieri è stato toccato il minimo a 1,3108 nel pomeriggio alle 15.00 circa e il primo supporto si trova proprio a questa quota, mentre il secondo è a 1,2975. La resistenza più importante invece è a quota 1,3386, mentre prima da raggiungere c’è il target a 1,3240.

    Le notizie del calendario economico odierno – primo giovedì del mese – potrebbero portare ad un’oscillazione maggiore dei prezzi, nonostante le imminenti festività. Alle 10.50 il dato rilevante è quello relativo all’asta OAT della Francia a 6, 10, 15 e 30 anni. Alle 12.00 il dato mensile della Germania che misura la produzione industriale, le cui attese sarebbero molto al di sotto del dato precedente, risultando negativo e cioè da 1,6% a -0,5%. Alle 13.30 inizia il rilascio dei dati statunitensi, con l’indice annuale Challenger sulla riduzione dell’occupazione. Alle 14.30 verranno mostrati i due indici relativi alla disoccupazione americana e cioè la richiesta di disoccupazione continua e dei sussidi di disoccupazione. Alle 15.45 sarà reso noto l’indice di fiducia dei consumatori del Bloomberg, alle 16.30 la misurazione dell’immagazzinamento di gas naturale e alle 18.30 l’indice annuale delle vendite nelle catene commerciali.

    Tra i dati importanti relativi alle altre valute, c’è da tenere sotto osservazione quelli relativi alla sterlina. Alle 13.00 infatti sarà rilasciato il nuovo tasso d’interesse che tuttavia dovrebbe restare invariato all0 0,50%. Alle 16.00 invece verrà mostrata la stima non ufficiale del PIL della Gran Bretagna. Altro dato importante della giornata riguarda il dollaro canadese sempre alle 16.00 con l’indice Ivey Purchasing Manager, che mostra il livello di attività dei responsabili degli uffici acquisti del Canada.

    Ricerca personalizzata