Gp Abu Dhabi di Formula 1: è dominio Red Bull, pole per Webber

La Red Bull, come capita ormai sin dall’inizio di questa stagione, domina i turni di qualifica con una facilità disarmante. Nel terz’ultimo atto del mondiale di Formula 1, il Gp Abu Dhabi, è Mark Webber a far segnare il primo tempo, seguito dal compagno di squadra Sebastian Vettel, laureatosi campione del mondo per la quarta volta consecutiva la scorsa settimana. Seconda fila tutta Mercedes, con Rosberg e Hamilton a far segnare il terzo e quarto miglior tempo, quinto il futuro Ferrarista Kimi Raikkonen.

Ancora in difficoltà le due Ferrari: le “rosse” mostrano ancora una volta problemi nelle qualifiche, che terminano con Massa 8° e Fernando Alonso 11°. Proprio quest’ultimo viene addirittura eliminato dalla seconda manche di qualificazione, cosa che non succedeva dal Gran Premio d’Europa di Valencia del Giugno 2012. Sempre più convincente invece il tedesco della Sauber Nicolas Hulkember, che si qualifica in sesta posizione. Romain Grosjean è solo 7°.

Con i titoli piloti e costruttori assegnati rispettivamente a Sebastian Vettel e alla Red Bull-Renault, ci sono ancora gli altri gradini del podio da assegnare. Per quanto riguarda i piloti, è ormai lotta tra Alonso (207) e Raikkonen (183), mentre più distaccati sono Hamilton (168) e la Red Bull di Webber (148).
La seconda posizione del campionato costruttori, invece, è contesa tra Mercedes (313 punti), Ferrari (309) e Lotus con 285 punti. Nella notte avranno tanto da lavorare gli ingegneri della scuderia di Maranello, che senza un risultato importante rischia cosi di vedersi soffiare anche la seconda posizione nei due campionati piloti e costruttori.

L’appuntamento con la gara del GP Abu Dhabi è fissata per domani alle 14, in diretta su Sky.

Articolo di Daniele Ragusa

Ricerca personalizzata