Fantastico Pellè, bomber italiano in terra d’Olanda

In Olanda, terra di illustri calciatori, eleganti e dalla tecnica sopraffina impazza la mania per un ragazzone italiano alto 1,93, nato in provincia di Lecce nel 1985: Graziano Pellè.

Nessuno scherzo perchè Graziano a suon di goal a raffica, alcuni davvero spettacolari, sta conquistando anche il più scettico tifoso di Eredivise, massimo campionato olandese. L’attaccante, che in Italia non è mai riuscito a mettere in mostra le proprie qualità, è letteralmente esploso da quando, nel 2012, ha indossato la maglia del Feyeenord.
I numeri di Graziano in quel di Rotterdam sono davvero impressionanti con la bellezza di 45 reti siglate in 51 presenze, una media quasi di un goal a partita. Cifre pazzesche che consentono al Feyenoord di lottare per lo scudetto, nonostante il blasone maggiore di squadre come l’Ajax ed il Psv.

L’ultima prodezza è avvenuta nella vittoria di domenica per 2-5 riportata contro l’Utrecht dove Pellè ha segnato uno straordinario goal di tacco, facendo impazzire i tifosi al giunti in trasferta.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=CSDc44aEN-A[/youtube]
La domanda ora viene spontanea: in un momento difficile per gli attaccanti italiani, alle prese con infortuni e poco spazio nei rispettivi team, Prandelli dovrebbe prendere in considerazione la punta emigrata in Olanda?
Le decisioni, come per ogni mondiale, è giusto ponderarle con calma e prenderle tra qualche mese, a maggio, ma è inevitabile che la concretezza e la spettacolarità in zona goal di Pellè potrebbero rivelarsi una preziosa arma per il CT azzurro e Graziano, l’attaccante italiano che ha segnato più reti in un campionato estero, merita sicuramente considerazione nonostante i chilometri di distanza che lo separano dal “bel paese”.

Qualche dubbio, paragonando il livello dei due campionati, è peraltro legittimo considerando il fatto che Pellè, nella sua avventura italiana non è mai riuscito ad esprimere le qualità venute fuori con il Feyenoord. Al Parma infatti due soli goal al fronte delle 13 presenze, con la Sampdoria invece le reti siglate sono state 4, numeri davvero distanti da quelli espressi in questi ultimi due anni in terra olandese.
Il clima di passione senza eccessive pressioni si è dimostrato terreno fertile per un attaccante che per i tifosi olandesi è ormai più di una semplice punta in quanto rappresenta un vero e proprio modello di riferimento non solo come calciatore, ma anche come uomo immagine.
La moda dei capelli con la riga ed ingellati sta davvero spopolando tanto che su Youtube esiste un tutorial per farsi i capelli alla Pellè e il club ha quindi deciso di dedicare un apposito spazio del museo dello Stadio De Kuip di Rotterdam al pettine e al gel con i quali Pellè è solito formare il suo precisissimo look. Tutti in fila a Rotterdam per osservare i due oggetti simbolo della pettinatura più cool di tutti i Paesi Bassi.
Di recente nominato “calciatore più sexy dell’Eredivise”, desiderato da tutti, risponde in ogni partita con reti belle e decisive.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=oufZak7wMmQ[/youtube]

Amante del cucchiaio (lo cita anche wikipedia) e dei colpi di tacco è sicuramente un attaccante di indiscusso valore che ha trovato la giusta maturità e merita le attenzioni dei club italiani, vista la clausola di soli 8 milioni di euro, e del CT azzurro. Su di lui, notizia di oggi l’interessamento del West Ham, in cerca di rinforzi per salvarsi, e dell’Al Jaish ma sarebbe bello che Graziano Pellè, transitato due volte in Italia, si concedesse una terza possibilità per poter finalmente consacrarsi “profeta in patria“. Per la disperazione di migliaia di bambini olandesi. E dei rispettivi parrucchieri.

Ricerca personalizzata