Fastest, Valentino Rossi dalle piste al cinema

Coraggio, passione, adrenalina, sfida, brivido. Ecco quello che questo il motociclismo richiede ed esige dai suoi protagonisti. Ma è essere più veloce di tutti l’ingrediente che fa di un pilota, un grande. E Valentino Rossi il più veloce pilota della storia lo è di sicuro. Nove titoli mondiali vinti, “The Doctor” è una leggenda – tutta italiana per fortuna – del motociclismo, l’unico nella storia di questo sport ad aver vinto il campionato in 4 classi differenti (125, 250, 500 e MotoGP). 

Il mito del pilota originario di Tavullia, nelle Marche, verrà celebrato prossimamente anche al cinema il 4 aprile in Fastest – il più veloce. Un imperdibile documentario-evento trasmesso via satellite contemporaneamente in 37 sale del circuito Uci Cinema, che permetterà ai tantissimi fan italiani delle due ruote di ammirare anche sul grande schermo le gesta di Rossi e di tanti altri piloti della Moto GP, e di prepararsi così alla nuova attesissima stagione di motomondiale, che inizierà ufficialmente con il Gran Premio del Qatar l’8 aprile.

Con la regia di Mark Neale (già collaboratore ai videoclip di band conosciutissime a livello internazionale come gli U2 e i Led Zeppelin) e  la voce narrante dell’attore scozzese Ewan McGregor (Moulin Rouge, Trainspotting, Star Wars), Fastest ci porta direttamente dietro le quinte dell’avvincente ed emozionante mondo del campionato MotoGp che ogni anno appassiona milioni di spettatori grazie a uomini intrepidi che corrono per inseguire la vittoria in sella alle moto più veloci al mondo. Girato tra il 2010 e il 2011, con la forza degli effetti audio e dell’alta definizione cinematografica, il documentario ci mostra le emozioni, le paure, i pensieri e le sfide professionali più difficili mai affrontate da Valentino Rossi, nell’inseguire il decimo titolo mondiale: il durissimo incidente che si prevedeva lo avrebbe lasciato fermo per sei mesi, l’emozionante ritorno in gara 41 giorni dopo in Germania, e ovviamente la rivalità con un’ondata di giovani piloti ferocemente veloci.

Tra loro Jorge Lorenzo, Casey Stoner, Dani Pedrosa, Ben Spies e il compianto Marco Simoncelli, uno dei più cari amici di Valentino, scomparso nell’ottobre scorso proprio durante una gara.

Ricerca personalizzata