Le cinquanta canzoni del Festival di Sanremo che non abbiamo dimenticato [prima parte]

Che lo si ami o lo si odi, il Festival di Sanremo lascia sempre un segno. Conduttori, ospiti, gossip quello che alla fine resta nel tempo sono le canzoni. Sessantrè anni di onorata carriera – la prossima è la numero sessantaquattro – per la celebrazione della canzone italiana, pronta ad ogni edizione a vestire un nuovo abito.

Da quello pop a quello rock a quello jazz, sul palco dell’Ariston tanti artisti hanno dato voce a quei brani che magari ancora oggi cantiamo.

Dal 1951 ad oggi, il Festival ne ha fatta di strada e in attesa di scoprire quali sorprese ci riserverà la prossima edizione, la redazione cultura di Bloglive ha selezionato i brani più rappresentativi o semplicemente indimenticabili.

Un viaggio che abbiamo diviso in due classifiche temporali. Nella prima parte, ripercorriamo il periodo dal 1951 al 1989. Sono gli anni dei grandi cantautori, di canzoni che raccontano un’epoca e che viaggiano, molto spesso oltre confine. Come Nel blu dipinto di blu, destinata a diventare un inno nazionale, passando per 24milabaci di Adriano Celentano, Piazza grande di Lucio Dalla. E ancora, la poesia di Mia Martini, la struggente profondità di Luigi Tenco, arrivando a Vasco Rossi e Eros Ramazzotti.

Una scelta difficile, quella di sintetizzare tre decenni di Festival, ma ci abbiamo provato.
Le trenta canzoni che hanno segnato il Festival di Sanremo, fino alla trentanovesima edizione del 1989.

Anni ’50-’60

1.Nessuno mi può giudicare – Caterina Caselli (1966)
2.Nel blu dipinto di blu – Domenico Modugno (1958)
3.Ciao amore ciao– Luigi Tenco (1967)
4.Un’avventura – Lucio Battisti (1969)
5.Le mille bolle blu – Mina (1961)
6.Ma che freddo fa – Nada (1969)
7.Io che non vivo senza te – pino Donaggio (1969)
8.Il ragazzo della via gluck – Adriano Celentano (1966)
9.Non ho l’età– Gigliola Cinquetti (1964)
10.24mila baci– Adriano Celentano (1961)

Anni ’70

1.Gianna– Rino Gaetano (1978)
2.4 marzo 83-Lucio Dalla& Equipe 84 (1971)
3.Piazza grande– Lucio Dalla (1972)
4.La prima cosa bella-Ricchi e Poveri con Nicola di Bari (1970)
5.Un’emozione da poco – Anna Oxa (1978)
6.Che sarà– Ricchi e Poveri (1971)
7.La spada nel cuore– Little Tony e Patty Pravo (1970)
8.Montagne verdi– Marcella Bella (1972)
8.E dirsi ciao– Matia Bazar (1978)
9.Chi non lavora e non fa l’amore– Adriano Celentano & Claudia Mori (1970)

Anni ’80

1.Almeno tu nell’universo– Mia Martini (1989)
2.Quello che le donne non dicono– Fiorella Mannoia (1987)
3.Maledetta primavera– Loretta Goggi (1981)
4.Vita spericolata– Vasco Rossi (1983)
5.Quando nasce un amore– Anna Oxa (1988)
6.Perdere l’amore– Massimo Ranieri (1988)
7. E non finisce mica il cielo– Mia Martini (1982)
8.Ti lascerò– Anna Oxa e Fausto Leali (1989)
9.Adesso tu– Eros Ramazzotti (1986)
10. Vacanze romane –Matia Bazar (1983)

Credit photo [publifoto]

Ricerca personalizzata