Fiat chiede risarcimento danni a Santoro

    Il Gruppo Fiat ha comunicato che chiederà in sede legale il risarcimento dei danni a Michele Santoro, il quale avrebbe screditato l’azienda torinese, durante una puntata di “Anno Zero”, andata in onda il 2 dicembre 2010.

    Nella puntata, era stato presentato un servizio audio-visivo, in cui si confrontavano le prestazioni di un’ Alfa MiTo, di una Citroen DS3 e di una Mini Cooper S.

    Nel servizio, si notava come in prova, la MiTo arrivasse per ultima, e in studio, lo stesso rappresentante della Fiom, Landini, aveva invitato Marchionne a vendere l’Alfa alla Volkswagen e la strategia di Marchionne era stata fortemente messa in dubbio.

    I risultati della gara erano, secondo Santoro, stati certificati dalla rivista “Quattro ruote”.

    Ma la Fiat risponde che la comparazione, oltre ad essere avvenuta senza alcun metodo chiaro e certificato, non faceva riferimento a “Quattro ruote”, che aveva sì effettuato il test, ma assegnando alla Fiat il punteggio migliore.

    A garanzia delle migliaia di lavoratori, che ogni giorno lavorano per produrre auto Fiat, il gruppo di Torino ha, quindi, fatto sapere che chiederà il risarcimento dei danni.

    Ricerca personalizzata