Apple ha da poco rilasciato l’aggiornamento del sistema operativo mobile iOS 7.1, sia su iPhone che su IPad.
Alla vecchia versione 7.06 si sostituisce la nuova 7.1 con moltissime novità e miglioramenti su grafica e prestazioni.

Cambia il layout per la schermata di arrivo chiamata e si abbandonano i classici pulsanti rettangolari per far spazio a forme più dolci e smussate.
Ma le novità più interessanti riguardano Siri, “l’umile assistente virtuale” sempre pronta, ed ora più che mai, a rispondere ad ogni domanda e ad esaudire ogni desiderio.

Gli utenti Apple possono, infatti, ora scegliere se interfacciarsi con la personal assistant in versione maschile o femminile (per ora solo in inglese, francese e tedesco) e al tempo stesso decidere di arricchirne il bagaglio culturale attraverso l’accesso all’enciclopedia online più famosa nel mondo 2.0, Wikipedia.
Altre importanti novità riguardano l’ampliamento della lista di comandi vocali.
E qui c’è da sbizzarrirsi.
Si può, ad esempio, chiedere a Siri di aumentare o diminuire la luminosità del display, attivare o disattivare il Bluetooth, persino di accedere alla nostra casella di posta elettronica o di informarci sui tweet più popolari dell’ultima ora.

Chissà che a breve la società di Cupertino, nel pieno del suo guizzo creativo, non si inventi qualche nuovo stratagemma per permettere a Siri, provvista di grembiule (virtuale, s’intende), di telecomandare i fornelli, accendere la macchinetta e prepararci anche un buon caffè.