Finge cefalea e va in ospedale: non voleva festeggiare da solo i suoi 84 anni

gisel rach e oscar

E’ giunto in ospedale lamentandosi del forte mal di testa che non gli lasciava tregua, ma non c’è voluto molto affinché i medici capissero cosa stava realmente accadendo. In realtà, infatti, quell’anziano signore che aveva chiesto soccorso all’ospedale regionale Bahia Blanca, in Argentina, tutto voleva tranne che essere curato per una banale cefalea.

Protagonista di questa storia è Oscar, un uomo di 84 anni che si è recato al pronto soccorso per via di un forte dolore alla testa. L’infermiera che lo ha preso in cura però ha rivelato la verità: “Sapete qual è il suo vero malessere? Oggi compie 84 anni e non voleva restare da solo”. Proprio così: il malessere di Oscar non era una cefalea, ma la solitudine.

La moglie di questo povero signore infatti è morta quattro anni fa e anche dei suoi fratelli non è rimasto in vita più nessuno. In pratica, gli unici familiari che Oscar ha sono i suoi figli.

“Quando ci siamo accorti della situazione – ha detto l’infermiera – abbiamo deciso di comprare una piccola torta e una candelina a cui lui avrebbe dovuto chiedere tre desideri. E come si vede abbiamo improvvisato anche dei palloncini con dei guanti”. “Il volto di quest’uomo – continua il post – lascia trasparire i suoi occhi pieni di lacrime e l’emozione che ha provato per una cosa che in fondo è stata molto molto semplice. Non mi dimenticherò mai di questa storia”.

Infine, la premurosa infermiera ha voluto lanciare una riflessione: “Apprezziamo ciò che abbiamo e non quello che ci serve. Se hai qualcuno che ti aspetta, qualcuno che ti chiama, che si preoccupa per te, che ti stima e che ti ama, che ti ama molto, prenditene cura perché tu sei un milionario e non te ne stai rendendo conto”.

Ricerca personalizzata