Sguardi che si incrociano, determinati e timidi allo stesso tempo, labbra che si toccano, il cuore che sembra voglia venir fuori dal petto, quasi a partecipare a quell’incontro sensoriale che è il simbolo dell’amore: il bacio.

Questa magia racchiusa nel momento forse più intimo tra due persone, il momento in cui si è anime che sfruttano un corpo per fondersi, è divenuta l’obiettivo della regista Tatia Pilieva, poco nota fino a qualche giorno fa, adesso regina di baci con il suo splendido video, “First Kiss“.

Venti sconosciuti davanti ad una telecamera, con il solo compito di darsi un bacio. Semplice no? Affatto.

Imbarazzo, risatine, paura, diffidenza: questa la prima reazione gli uni di fronte agli altri. E poi? Il coraggio. I corpi si avvicinano e tutte le espressioni che erano disegnate sui loro volti, diventano prima un bacio di scoperta, caldo, intenso e sorprendente, poi si trasformano in felicità.

Sorrisi, abbracci e luce, questo è il finale del cortometraggio che sta conquistando il web secondo dopo secondo. Perché l’intimità funziona, la passione e l’emozione sono e saranno vitali come l’ossigeno per tutti, sempre. Perché tutti dovrebbero potersi perdere in questa magia almeno una volta al giorno, per ricordare, nella frenesia, cosa sono le emozioni.

E che siano rubati, nuovi, veloci, intensi, puri, attesi, donati, grati o inaspettati, saranno sempre meravigliosi baci.

[youtube]http://youtu.be/IpbDHxCV29A[/youtube]