Flavio Briatore: “Reddito di cittadinanza? Follia, al Sud non hanno voglia di lavorare”

Flavio Briatore

Mentre in queste ore il governo a guida Movimento 5 Stelle-Lega inizia la sua avventura, rimanendo per ora ancorato a tutta una serie di slogan che ci si trascina dietro dalla campagna elettorale, il noto imprenditore ed ex manager di Formula 1, Flavio Briatore, è stato chiamato a dire la sua sull’attuale situazione politica.

Intervenuto ai microfoni del programma radiofonico La Zanzara, Briatore ha detto di essere piuttosto scettico sull’azione politica di questo governo: “Se insistono sul reddito di cittadinanza, siamo alla follia pura. Per me è una follia perché non si può pagare la gente per stare ferma sul divano. Sul divano già ci stanno gratis, figuriamoci a pagamento. Prenderanno il divano a due piazze”.

Da qui, il tema Mezzogiorno: “Ci sono grosse difficoltà nel rilancio degli investimenti in Meridione. Chi aveva voglia di lavorare è andato via dal Sud. Quando abbiamo avuto modo di avviare un’attività ad Otranto, nel nostro gruppo c’erano pugliesi che sarebbero potuti ritornare nella loro terra, ma nessuno di loro ha voluto. Rimane al Sud chi non si sbatte molto per lavorare, e ora che arriva il reddito di cittadinanza è proprio finita”.

Attenzione però, perché Briatore si tiene comunque uno spiraglio di fiducia nei confronti di questo governo. Se non è “tutto da buttare” è merito della presenza della Lega, con cui l’imprenditore dice di essere in sintonia.

“Su immigrazione e fisco sto con Salvini – ha affermato -. Ha ragione quando dice di fermare l’ingresso di clandestini. Bisogna fermare i barconi ancor prima della partenza, tanto sappiamo da dove partono! Dobbiamo investire e creare opportunità di lavoro lì. La flat tax poi è da fare subito, subitissimo. Se premia i ricchi va bene perché significa che ci saranno più opportunità di investimento e quindi più posti di lavoro”.

Foto da arabianbusiness.com

Ricerca personalizzata