Ford B-Max, distinguersi con intelligenza

I creativi ed innovatori della casa automobilistica statunitense devono aver preso spunto dal loro fondatore nel progettare ed ideare l’ultima nata in casa; Henry Ford disse: gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vedi quando togli gli occhi dalla meta.

La B-Max nasce da questa consapevolezza ed elimina tutti gli ostacoli tecnici con innovazione e tecnologia. Nell’incantevole location di Nisida ai piedi di capo Posillipo (Napoli), è stato presentato il nuovo progetto Ford che prende il nome di MAV(multi-activity-vehicle) compatto, dinamico, spazioso ed elegante. Nata dalla piattaforma globale B, la nuova B-Max riprende il pianale della Fiesta (13 cm in più), collocandosi subito prima della C-Max (circa 30 cm in meno). Un settore, quello del segmento B, che vede protagonisti tanti competitors, dalla Lancia con la Musa alla Mercedes con Classe A passando per la Opel Meriva. Proprio di quest’ultima devono aver tenuto conto i tecnici della Ford, portando in dote, alla nuova B-Max, un particolare sistema di apertura delle porte posteriori che oltre ad essere scorrevoli, fanno in modo di eliminare il piantone centrale. Ovviamente a tutto vantaggio dell’accessibilità a bordo, del carico di eventuali oggetti ingombranti, della praticità di eventuali sediolini per bambini ed infine rende agevole, questo sistema, l’accesso alla strada.

Non è stato trascurata la sicurezza a cui Ford tiene tantissimo, infatti le porte anteriori e posteriori sono rinforzate con acciaio al boro ultra-resistente; il 58% della scocca e delle porte è realizzato con acciai speciali ad elevata resistenza. In caso di impatto laterale, la struttura delle porte assorbe l’energia dell’urto, mentre in casi estremi si attiva uno speciale sistema di blocco che assicura l’integrità dell’insieme scocca-porte anche nelle condizioni più difficili.

Sono presenti sette airbag di ultima generazione e grande importanza è stata data all’innovazione tecnologica con un sistema active city stop che interviene frenando l’auto in caso di collisione imminente, il torque vectoring control che migliora stabilità, trazione e agilità; telecamera posteriore per una maggiore sicurezza in retromarcia e un sistema di connettività emergency assistent che in caso di incidente chiama automaticamente il 112 tramite il telefono connesso all’auto.

Nulla è stato trascurato nel reparto motoristico sempre più green ed eco-friendly; la nuova Ford B-Max adotta motori a benzina con il nuovissimo 1.0 l, che ha fatto incetta di premi, con potenze da 100/120 cv, il 1.4 duratech da 90 cv ed infine il 1.6 duratech con cambio robotizzato da 105 cv.
Per l’unica versione diesel, almeno per il momento, il protagonista è il 1.6 Tdci da 95 cv.
Ben fatta, innovativa, ecologica ed un passo avanti ai tempi queste le caratteristiche della Ford B-Max che ha intenzione di salire sul gradino più alto del podio nel suo segmento. Gli assi nella maniche le ha, ora non resta che fare il vostro gioco…acquistatela.

Ricerca personalizzata