Fotocamera più potente: i ricercatori scoprono il grafene

Tutto ciò che sapete sul funzionamento della vostra fotocamera potrebbe non essere più la realtà del futuro; un team di ricercatori della Nanyang Techonological University di Singapore ha fatto una scoperta che potrebbe rivoluzionare il mondo delle fotocamere digitali: il grafene. Che cosa comporta e che cos’è?

Si tratta di una fotocamera realizzata completamente con questo materiale, che altro non è una composizione di cristalli con struttura esagonale; la lavorazione di questo materiale ha consentito agli addetti ai lavori di ottenere una fotocamera la cui sensibilizzazione supera le perfomance delle attuali macchine fotografiche.

In modo particolare, ciò che ha colpito i ricercatori guidati da Wang Qijie, è l’aver ottenuto ottimi risultati di nitidezza e sensibilità d’immagine senza l’utilizzo di flash LED sia per gli stessi scatti fotografici e sia per i video. I dati sono importanti e sorprendenti, il sensore sembra che sprigioni una sensibilità 1000 volte superiore rispetto a quella presente nelle attuali fotocamere.

Questa è una scoperta straordinaria nel settore dell’immagine, significa che nel prossimo futuro gli studiosi potrebbero utilizzare il grafene per la creazione delle prossime fotocamere digitali e che potrebbe essere anche inserito nel settore della comunicazione: potremmo avere Smartphone e tablet con questo nuovo materiale in grado di regalarci fotografie, immagini e video brillanti anche in condizioni di scarsa visibilità perfino nelle ore notturne.

Questa è di certo un primo esito positivo, dovrà passare ancora del tempo prima che la scoperta di cui sopra possa passare ai settori commerciali, per il momento sembra che sia destinato al settore di vigilanza.

Ricerca personalizzata